10 Cloverfield Lane

J.J. Abrams porta a casa l'ennesimo successo, grazie all'originalità delle intenzioni e al talento dei protagonisti
10 cloverfield lane

J.J. Abrams era stato chiaro: 10 Cloverfield Lane non sarà un sequel diretto di Cloverfield, ma farà parte dello stesso universo cinematografico; e così è stato. Il thriller sci-fi diretto da Dan Trachtenberg si svela finalmente al pubblico dopo mesi di notizie sussurrate e misteriose, portando sul grande schermo un carico di tensione e claustrofobia come non si percepivano da tempo e distaccandosi completamente dalla materia e dallo stile che avevamo apprezzato nel film del 2008 diretto da Matt Reeves.

Questa volta la minaccia esterna è solo un espediente per seminare l’incertezza. Tutta la tensione è concentrata all’interno, tra le quattro mura di un bunker dove la protagonista (Mary Elizabeth Winstead) si risveglia dopo essere stata coinvolta in un incidente stradale, salvata da un inquietante ex soldato fissato con le teorie del complotto. Qui, in questo spazio sospeso nel tempo, si innescano i meccanismi fondamentali della trama, che gioca essenzialmente sul contrasto tra “che cosa stia realmente avvenendo fuori” e “che cosa è successo qui dentro.” Una base solida, ben strutturata da Damien Chazelle (Whiplash), Josh Campbell e Matthew Stuecken, che riescono a riprendere elementi classici del genere senza sprofondare mai nella banalità, nonostante alcuni richiami siano molto evidenti.

10 cloverfield lane

La forma dialogica del già citato predecessore viene quasi completamente prosciugata, per lasciare spazio a una tecnica più ricercata, dove tutto è affidato agli sguardi, alle inquadrature dettagliate e alla colonna sonora che sottolinea la follia bipolare del personaggio di John Goodman e accompagna magistralmente le sequenze più tese.

Azzardata, ma vincente, la scelta di portare al centro di 10 Cloverfield Lane una giovane eroina, dal passato poco chiaro e dal futuro ancora più incerto. Il suo background infatti non è importante: quello che conta nella dinamica narrativa è il suo carattere deciso, il coraggio e l’audacia nell’affrontare ogni genere di pericolo. Tanto da catapultarla in un finale leggermente forzato, ma dall’impatto assolutamente straordinario.

J.J. Abrams conquista l’ennesimo successo, sfidando le regole ormai scontate del sistema hollywoodiano con originalità e un budget da piccola impresa. Il talento straordinario dei due protagonisti, affiancati da John Gallagher Jr., permette a questo esperimento di brillare e di non far rimpiangere il distacco con Cloverfield, lasciando al pubblico la voglia di scoprire verso quale confine si spingerà il produttore per ideare il successivo capitolo di questo nuovo universo post-apocalittico.

10 Cloverfield Lane
7
10 Cloverfield Lane
  • voto
    7
Categorie
FeaturedNewsRecensioni
Martina Amantis

Ryan Gosling is my husband
4 Commenti su questo post
  • Ecco come sarebbe dovuto finire 10 Cloverfield Lane – abovetheline.it
    1 maggio 2016 at 10:37
    Rispondi

    […] 10 Cloverfield Lane […]

  • seo
    4 maggio 2016 at 1:39
    Rispondi

    Hello Web Admin, I noticed that your On-Page SEO is is missing a few factors, for one you do not use all three H tags in your post, also I notice that you are not using bold or italics properly in your SEO optimization. On-Page SEO means more now than ever since the new Google update: Panda. No longer are backlinks and simply pinging or sending out a RSS feed the key to getting Google PageRank or Alexa Rankings, You now NEED On-Page SEO. So what is good On-Page SEO?First your keyword must appear in the title.Then it must appear in the URL.You have to optimize your keyword and make sure that it has a nice keyword density of 3-5% in your article with relevant LSI (Latent Semantic Indexing). Then you should spread all H1,H2,H3 tags in your article.Your Keyword should appear in your first paragraph and in the last sentence of the page. You should have relevant usage of Bold and italics of your keyword.There should be one internal link to a page on your blog and you should have one image with an alt tag that has your keyword….wait there’s even more Now what if i told you there was a simple WordPress plugin that does all the On-Page SEO, and automatically for you? That’s right AUTOMATICALLY, just watch this 4minute video for more information at. Seo Plugin

  • seo plugin
    25 giugno 2016 at 17:26
    Rispondi

    Hello Web Admin, I noticed that your On-Page SEO is is missing a few factors, for one you do not use all three H tags in your post, also I notice that you are not using bold or italics properly in your SEO optimization. On-Page SEO means more now than ever since the new Google update: Panda. No longer are backlinks and simply pinging or sending out a RSS feed the key to getting Google PageRank or Alexa Rankings, You now NEED On-Page SEO. So what is good On-Page SEO?First your keyword must appear in the title.Then it must appear in the URL.You have to optimize your keyword and make sure that it has a nice keyword density of 3-5% in your article with relevant LSI (Latent Semantic Indexing). Then you should spread all H1,H2,H3 tags in your article.Your Keyword should appear in your first paragraph and in the last sentence of the page. You should have relevant usage of Bold and italics of your keyword.There should be one internal link to a page on your blog and you should have one image with an alt tag that has your keyword….wait there’s even more Now what if i told you there was a simple WordPress plugin that does all the On-Page SEO, and automatically for you? That’s right AUTOMATICALLY, just watch this 4minute video for more information at. Seo Plugin

  • seo plugin
    26 agosto 2016 at 5:27
    Rispondi

    Hello Web Admin, I noticed that your On-Page SEO is is missing a few factors, for one you do not use all three H tags in your post, also I notice that you are not using bold or italics properly in your SEO optimization. On-Page SEO means more now than ever since the new Google update: Panda. No longer are backlinks and simply pinging or sending out a RSS feed the key to getting Google PageRank or Alexa Rankings, You now NEED On-Page SEO. So what is good On-Page SEO?First your keyword must appear in the title.Then it must appear in the URL.You have to optimize your keyword and make sure that it has a nice keyword density of 3-5% in your article with relevant LSI (Latent Semantic Indexing). Then you should spread all H1,H2,H3 tags in your article.Your Keyword should appear in your first paragraph and in the last sentence of the page. You should have relevant usage of Bold and italics of your keyword.There should be one internal link to a page on your blog and you should have one image with an alt tag that has your keyword….wait there’s even more Now what if i told you there was a simple WordPress plugin that does all the On-Page SEO, and automatically for you? That’s right AUTOMATICALLY, just watch this 4minute video for more information at. Seo Plugin

  • Rispondi

    *

    *

    CONSIGLIATI

    Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

    Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

    Continua