1917: le prime reazioni della stampa americana osannano il War Movie di Sam Mendes

Il film arriverà nelle sale italiane il 23 Gennaio...
1917

1917, War Movie diretto dal Premio Oscar Sam Mendes, arriverà nelle sale USA tra un mese e – dopo uno screening in quel di New York – sono apparse online le prime reazioni della stampa.

Il giudizio è unanime: il film è “un capolavoro” e “il migliore film di guerra dai tempi di Salvate il Soldato Ryan”. Ecco di seguito alcuni tweet:

Mendes e il leggendario direttore della fotografia Roger Deakins hanno studiato il film come un unico piano sequenza.

1917, ambientato durante la Prima Guerra Mondiale, ha arruolato nel cast Richard Madden (Game of ThronesBodyguard), Benedict Cumberbatch (Doctor StrangePatrick Melrose), Colin Firth (Mary Poppins ReturnsMamma Mia! Here We Go Again), e Mark Strong (Shazam!Deep State). 

Confermati inoltre Andrew Scott, che in Spectre interpretava C, Daniel Mays (Fisherman’s FriendsRogue One), Adrian Scarborough (The Madness of King GeorgeChristopher Robin), Jamie Parker (Harry Potter and the Cursed Child), Nabhaan Rizwan (Informer), Claire Duburcq, George MacKay (Captain Fantastic) e Dean-Charles Cahapman (Game of Thrones).

1917 esordirà in alcuni cinema selezionati a Natale 2019 per poi arrivare su larga scala il 10 gennaio 2020. Mendes ha scritto la sceneggiatura insieme a Krysty Wilson-Cairns e lo produrrà insieme alla sua partner Pippa Harris attraverso la Neal Street Productions. La data di uscita italiana è stata fissata al 23 Gennaio 2020.

Il film segnerà il primo progetto di Mendes dopo i due film della saga di James Bond, Spectre e Skyfall. Wilson-Cairns è invece autrice della serie tv Penny Dreadful e dell’adattamento del libro di Gay Talese, The Voyeur’s Motel. In passato Mendes è stato vicino alla regia di un live-action di James e la Pesca Gigante, progetto poi abbandonato.

Categorie
News
Claudia Bighi

Redattrice, Ufficio Stampa e Gestione Social per ATL, su cui scrive e sdrammatizza. Abusa di pasticche di Cinema ma ha sempre rifiutato il rehab.
Nessun Commento

Rispondi

*

*

ABOUT US

CONSIGLIATI

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Continua