50 Sfumature di Nero

La nostra recensione di 50 Sfumature di Nero, il secondo capitolo della saga con Dakota Johnson e Jamie Dornan da oggi nelle sale
Cinquanta Sfumature

È la normalità quella di cui hanno bisogno Anastasia e la saga di 50 Sfumature, la necessità di trovare una stabilità emotiva e produttiva nei loro percorsi. Da un lato un franchise travagliato, dall’altro la sua protagonista rimasta scotatta dopo essere entrata in contatto con il mondo di Christian Grey, il giovane milionario pronto a tutto pur di averla e disposto a rinunciare ai suoi “vizi” pur di riportare la giovane Anastasia nella sua vita.

Chi invece non riesce proprio a rinunciare ai suoi vizi è la saga di 50 Sfumature, che con questo secondo capitolo sembra essere ricaduta negli stessi errori del primo, ingigantendoli. Abbiamo sempre due protagonisti in difficoltà nel portare sullo schermo dei personaggi tratteggiati in modo ridicolo ed approssimativo, inseriti in una trama che stenta a decollare, ripetendo in loop azioni ed interazioni. Tra un momento di intimità ed un flirt ripreso come una telenovela sudamericana cercano di inserirsi a forza i fantasmi del passato di Christian, tormentato dagli incubi su un padre violento ed una madre morta per droga. “Cercano” perché Kim Basinger e Bella Heathcote finiscono per diventare due figuranti in una storia che non riesce a distogliere la propria attenzione dagli sguardi languidi di Christian e Anastasia, ma che soprattutto non riesce a rendere credibile nulla.

Da un incredibile salvataggio in elicottero ad un protagonista megalomane in stile Donald Trump, 50 Sfumature di Nero finisce per essere un film dalla morale torbida, un inno alla donna oggetto e all’uomo predatore. Una storia d’amore distorta,  confezionata e venduta come il blockbuster più convenzionale, che tra una hit pop e un discorso sulle pinze per capezzoli riesce a buttarci dentro delle derive comiche che rendono 50 Sfumature di Nero un minestrone con poco senso di esistere.

50 Sfumature di Nero
5
50 Sfumature di Nero
  • Voto
    5
Categorie
FeaturedNewsRecensioni
Francesco Martino

Scrivo di cinema e faccio le pubblicità.
Nessun Commento

Rispondi

*

*

ABOUT US

CONSIGLIATI

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Continua