Alice Attraverso lo Specchio

La nostra recensione di Alice Attraverso lo Specchio, sequel diretto da James Bobin del film di Tim Burton del 2010 con Johnny Depp e Mia Wasikowska
Alice attraverso lo specchio

Dopo La Storia Prima di Biancaneve – Il Cacciatore e la Regina di Ghiaccio, sembra che quest’anno il cinema ispirato alla favole abbia scelto la via del prequel mascherato da sequel. Se l’insipido film con Chris Hemsworth e Jessica Chastain lo faceva con una formula narrativa confusa, Alice Attraverso lo Specchio utilizza l’idea del viaggio nel tempo per portarci nel passato dei suoi protagonisti, giocando con le linee temporali nel tentativo di dare uno spessore ad un film che non brilla per l’incisività della storia raccontata. Nonostante il sequel di Alice in Wonderland abbia perso Tim Burton, sostituito da un buon James Bobin, l’estetica tipica del regista è rimasta intatta; quella fatta di colori sgargianti ed ambientazioni posticce, personaggi colorati e macchiettistici, contribuendo a rendere il Sottomondo un luogo da incubo piuttosto che da sogno. I primi a pagare le conseguenze di tutto questo sono gli attori, nuovamente costretti a parodizzare se stessi, prigionieri di personaggi fatti di gesti e smorfie, di trucco pesante e sgradevole, tanto da riuscire a far somigliare il Cappellaio Matto contemporaneamente a Sweeney Todd e ad un personaggio di un programma televisivo per bambini. La stessa sorte tocca poi ad una trama che latita, aggrappata per gran parte del tempo ad un singolo spunto narrativo basato su un equivoco e cercando, grazie al mezzo del viaggio nel tempo, di costruire nel corso del film delle sottotrame mai introdotte a dovere.

Tra queste c’è quella sul rapporto tra le due regine di Anne Hathaway e Helena Bonham Carter, il cui rapporto viene ricostruito attraverso salti temporali fino a quando erano bambine, facendo scoprire allo spettatore il motivo dietro il grande odio che l’una cova per l’altra. Peccato che questa trama potenzialmente interessante venga inserita all’interno di una decisamente meno efficace, quella incentrata sul ritorno di Alice e della sua missione per salvare il Cappellaio. In un’epoca in cui il cinema hollywoodiano è alla continua ricerca di personaggi femminili di spessore, di eroine in grado di incarnare i valori della donna moderna, l’Alice di Mia Wasikowska è l’esatto opposto. Il suo voler essere forte è semplicemente il risultato del suo essere indisponente, di doversi opporre sempre a tutto pur di far valere il proprio carattere, tanto da portare Sottomondo sull’orlo della distruzione.

Ci sono film belli e film brutti, poi ci sono quei film che non ti lasciano nulla, che sembrano quasi non esistere tanto sono intangibili per lo spettatore. Alice Attraverso lo Specchio rientra in questa categoria, risultando talmente banale e svogliato da non poter rientrare nemmeno nella categoria delle “occasioni sprecate”.

Alice Attraverso lo Specchio
5
Alice Attraverso lo Specchio
  • Voto
    5
Categorie
FeaturedNewsRecensioni
Francesco Martino

Scrivo di cinema e faccio le pubblicità.
Un Commento
  • Avatar
    Sacha Baron Cohen sarà Mandrake! – abovetheline.it
    8 Giugno 2016 at 8:07
    Rispondi

    […] Baron Cohen, visto ultimamente in Alice Attraverso Lo Specchio e in Grimsby – Attento a quell’altro, sarà il protagonista dell’adattamento […]

  • Rispondi

    *

    *

    ABOUT US

    CONSIGLIATI

    Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

    Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

    Continua