Alien: Covenant, rivelata l’origine degli Xenomorfi?

Una svista di Michael Fassbender avrebbe anticipato un importante dettaglio della trama
Alien: Covenant

In una recente intervista con Mark Goodier su BBC Radio 2, Michael Fassbender si sarebbe fatto scappare qualche dettaglio in più in merito ad Alien: Covenant, atteso sequel di Prometheus, diretto ancora una volta da Ridley Scott. Pare infatti che l’attore abbia più volte utilizzato il termine “Neomorfi” per riferirsi a quelli da sempre conosciuti come “Xenomorfi”. Una svista? Non è così secondo le talpe di AvPGalaxy, che hanno subito colto la palla al balzo per darci qualche spiegazione, al limite dello spoiler.

Come indica il nome, queste mostruose creature rappresenteranno qualcosa di estremamente diverso rispetto a ciò che avevamo già visto. Descritti come baccelli, essi vivrebbero sugli alberi e sul terreno, rilasciando spore se disturbati. Inutile dire che infetteranno alcuni dell’equipaggio, entrando attraverso orecchie e narici. Le spore, quindi, causeranno la crescita dei Neomorfi all’interno dell’ospite, uno uscirà dalla schiena e un altro dalla gola dei restanti malcapitati, facendoli letteralmente esplodere. Con il tempo le creature imparano a stare eretti prima su quattro zampe e poi su due, con un aspetto biancastro e lucido.

Il film, descritto come il secondo capitolo della trilogia dei prequel, aiuterà a connettere le vicende avvenute tra Prometheus e l’Alien originale del 1979. La storia di Alien: Covenant sarà ambientata pochi anni dopo gli eventi di Prometheus, quando un nuovo team di ricercatori spaziali arrivano su quello che sembra essere un pianeta paradisiaco, abitato solo dall’androide David, interpretato da Michael Fassbender. Anche Noomi Rapace tornerà nel sequel-prequel, ma il suo ruolo è ancora avvolto nel mistero.

Alien: Covenant vedrà nel cast anche Katherine Waterstone, Billy Crudup, Demián Bichir, Carmen Ejogo, Jussie Smollet, Amy Seimetz Danny McBride e arriverà nelle sale il 4 agosto 2017.

Fonte: AvPGalaxy

Categorie
News
Claudia Bighi

Redattrice, Ufficio Stampa e Gestione Social per ATL, su cui scrive e sdrammatizza. Abusa di pasticche di Cinema ma ha sempre rifiutato il rehab.
Nessun Commento

Rispondi

*

*

ABOUT US

CONSIGLIATI

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Continua