American Horror Story plagia Wonder Woman? Tweet al vetriolo tra Patty Jenkins e Ryan Murphy

Tra i due litiganti, vince George Orwell...
american horror story

Negli scorsi giorni è stato svelato il titolo ufficiale della nona stagione di American Horror Story, serie televisiva creata da Ryan Murphy. La nuova avventura si chiamerà 1984 e sarà un omaggio agli slasher movie degli anni 80, come Venerdì 13 ed Halloween.

La notizia non è sfuggita agli occhi di Patty Jenkins, regista di Wonder Woman e del prossimo sequel Wonder Woman 1984, che con la serie di Murphy ha in comune, a quanto pare, il sottotitolo e l’anno di ambientazione. Ecco il sarcastico tweet della Jenkins:

La risposta di Murphy non si è fatta attendere molto, incentrando la discussione sul fatto che ben prima di Wonder Woman 1984 esistesse… 1984 di George Orwell!

Cosa ne pensate? Noi speriamo sia tutto uno scherzo…

Intanto vi ricordiamo che Wonder Woman 1984 arriverà nelle sale il 5 Giugno 2020, mentre AHS: 1984 sarà trasmessa il prossimo autunno dal canale FX.


Categorie
News
Claudia Bighi

Redattrice, Ufficio Stampa e Gestione Social per ATL, su cui scrive e sdrammatizza. Dal 1990 abusa di pasticche di Cinema ma ha sempre rifiutato il rehab.
Nessun Commento

Rispondi

*

*

ABOUT US

CONSIGLIATI

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Continua