Animali Fantastici: i nostri 6 candidati al ruolo per il giovane Silente

Ci siamo concessi di volare con la fantasia ed ecco alcune ipotesi su chi affiancherà il Grindelwald di Johnny Depp nel futuro della saga spin-off
Animali Fantastici

La redazione di Above The Line è composta da figli degli anni 90. Oltre ad aver toccato con mano cose come Emilio Robot o le repliche de Il Principe Cerca Moglie su Italia1, abbiamo visto l’esordio di Harry Potter al cinema. Era il lontano 2001, l’anno zero di tutte le generazioni dei cinefili futuri e la nostra mamma portava il nome di J.K. Rowling. Capirete da voi che la notizia di una saga spin-off, a 5 anni da I Doni della Morte – Parte 2, ha generato un grado di hype paragonabile solo a quello per l’uscita della Playstation 2. Come se non bastasse, Animali Fantastici e Dove Trovarli si è rivelata essere ben più di una pellicola ambientata nello stesso universo potteriano. Si è rivelata un prequel: ok, non vedevamo l’ora di risentire incantesimi famigliari come Alohomora e Expelliarmus, ma addirittura poter assistere al rapporto giovanile tra Albus Silente e l’amico/nemico Gellert Grindelwald è stato veramente troppo. Il nostro cuore è scoppiato come le vendite del Tamagotchi. Ora dovremmo arrivare al motivo di questo articolo, ma le sorprese non finiscono qui: Johnny Depp interpreterà Grindelwald. La domanda balenataci in mente è stata veloce e indolore. Perfetto, tutto bellissimo, ma chi sarà Albus Silente?

Molto umilmente abbiamo stilato una lista di potenziali attori, tutti britannici. Alcuni più giovani, altri meno. L’elenco sembra un po’ da Agenzia di Casting ma è perché siamo sicuri che il regista David Yates e mamma Rowling ci leggeranno. Prendete spunto, grazie. Ah, l’ordine è sparso.

1. COLIN FIRTH

colin-firth

Inglese, classe 1960, il balbuziente Re Giorgio VI gli fece aggiungere un Premio Oscar al palmarès, e ad oggi è probabilmente l’attore più elegante della sua generazione, nonché il nostro favorito numero uno. Versatile e amato dal pubblico – anche grazie a ruoli brillanti come Mr. Darcy in Bridget Jones o Galahad in Kingsman – potrebbe essere un Silente perfetto, mantenendo intatto lo charme del grande mago, e un’ottima risposta alla diversità estetica ed interpretativa di Depp.

2. JUDE LAW

jude-law

Inglese, classe 1972, bello anzi bellissimo. Papa Pio XIII per Paolo Sorrentino in The Young Pope e con una filmografia infinita – tra cui una nomination agli Oscar per Il Talento di Mr. Ripley – ha lavorato praticamente con tutti, da Steven Spielberg a Martin Scorsese. Potrebbe consacrare la sua carriera attraverso un ruolo da blockbuster mai affidatogli prima, nonostante sia 9 anni più giovane di Depp.

3. MICHAEL FASSBENDER

michael-fassbender

Irlandese, di origini tedesche, classe 1977. Attore feticcio di Steve McQueen per gli impegnati Hunger e Shame, si è sempre messo in gioco con personaggi studiati e abbastanza ardui: lo schiavista in 12 Anni Schiavo (anch’esso di McQueen) e Steve Jobs nel biopic di Danny Boyle, che gli valsero entrambi una nomination agli Oscar. Sarà presto il protagonista nell’adattamento del videogioco Assassin’s Creed, ma ciò non toglie che potrebbe prestare il volto al Preside di Hogwarts, esordendo così nel mondo magico. I capelli rossi ci sono. Gli occhi cristallini anche. L’età, invece, nì.

4. MARK RYLANCE

mark-rylance

Inglese, classe 1960, è il nuovo attore preferito di Steven Spielberg, al quale deve il suo primo Premio Oscar, ottenuto grazie alla straordinaria prova ne Il Ponte delle Spie. Non solo cinema: è infatti uno dei più grandi interpreti shakespeariani viventi. La sua formazione teatrale potrebbe donare al personaggio di Silente una profondità unica, ma forse non ha il physique du rôle necessario. Un po’ bassetto.

5. EWAN MCGREGOR

ewan

Scozzese, classe 1971, ottenne il riconoscimento internazionale grazie al cult Trainspotting e successivamente interpretò il Maestro Obi-Wan Kenobi nella trilogia prequel di Star Wars. Il pubblico femminile lo ha adorato nel musical Moulin Rogue!, ed ha da poco debuttato alla regia con American Pastoral. Un attore che ha bisogno di poche presentazioni, ma che sarebbe bellissimo vedere accanto a Depp. Anche qui il ginger power non manca, resta da vedere se accetterebbe nuovamente un ruolo mainstream come quello del giovane Albus. Mica male.

6. JARED HARRIS

jared-harris-headshot-high-res-1000px-wide

Inglese, classe 1961, la saga di Harry Potter ce l’ha nel sangue. Suo padre, infatti, è Richard Harris, primo Silente scomparso prematuramente nel 2002 durante la première de La Camera dei Segreti. Non molto noto al grande pubblico, ha recitato per David Fincher ne Il Curioso Caso di Benjamin Button e in Sherlock Holmes per Guy Ritchie. Ma è nel piccolo schermo che ha potuto mostrare le sue doti attoriali, come in The Crown su Netflix e in Fringe. Per ovvie ragioni, sarebbe il Silente designato. Questioni di genetica.

Dichiariamo dunque aperto il toto Silente. Fate le vostre scommesse, signori. Noi abbiamo già puntato. Magari ci fregheranno tutti con un attore sconosciuto anche a se stesso, o magari spunterà Benedict Cumberbatch. Appuntamento al sequel, ambientato a Parigi. E occhio allo Snaso.

Categorie
BlogFeaturedNews
Claudia Bighi

Attrice e autrice, scrive per sdrammatizzare. Dal 1990 abusa di pasticche di Cinema ma rifiuta il rehab.
Nessun Commento

Rispondi

*

*

CONSIGLIATI

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Continua