Aquaman: James Wan ha lavorato con Zack Snyder per aggiustare il personaggio

La notizia arriva dall'attore Neil Daly
aquaman

La maledizione dello Snyder Cut aleggia anche su Aquaman, più o meno.

Secondo l’attore Neil Daly, presente ai test screening di numerosi cinecomic DC, James Wan avrebbe chiesto l’aiuto di Zack Snyder per “correggere” l’Aquaman visto nella Justice League di Jossh Whedon, così da poter portare sul grande schermo una versione fedele a quella pensata dal regista di Batman v Superman. Per questo, durante la produzione, Wan avrebbe mostrato alcune sequenze del film e alcuni storyboard a Snyder, il tutto contro la volontà dello studio. Il regista di 300 avrebbe dato la sua benezione al progetto, riportando così il personaggio del Re di Atlantide verso le sue intenzioni originali.

Aquaman, è il più grande successo DC di sempre, avendo incassato 887 milioni di dollari in tutto il mondo e avviandosi verso il miliardo. Battuti quindi Batman v Superman: Dawn of Justice (873 milioni) Wonder Woman (821 milioni), Suicide Squad (746 milioni), Man of Steel (668 milioni) e Justice League (657 milioni) e Il Cavaliere Oscuro – Il Ritorno (649,3 milioni di dollari).

Negli Stati Uniti guida ancora la classifica Wonder Woman con un incasso di 412 milioni di dollari. Aquaman è attualmente sopra la soglia dei 230 milioni.

Di seguito la sinossi ufficiale:

Da Warner Bros. Pictures e il regista James Wan arriva un’avventura visivamente mozzafiato nel mondo sottomarino dei sette mari, AQUAMAN, interpretato da Jason Momoa nel ruolo del protagonista. Il film rivela la storia delle origini del mezzo – umano, mezzo atlantideo Arthur Curry e lo accompagna nel viaggio della sua vita, che non solo lo costringerà ad affrontare chi è veramente, ma anche a scoprire se è degno di essere ciò per cui è nato… un re.

Il film vede la partecipazione di Amber Heard (Justice League, Magic Mike XXL) nei panni di Mera, una guerriera del fuoco e alleata di AQUAMAN per tutto il suo viaggio; Willem Dafoe (Plotone, Spider-Man 2) è Vulko, consigliere al trono di Atlantide; Patrick Wilson (The Conjuring, Watchmen) è Orm/Ocean Master, l’attuale Re di Atlantide; Dolph Lundgren (I Mercenari) come Nereus, re della tribù di Atlantide Xebel; Yahya Abdul-Mateen II (The Get Down su Netflix) nei panni del vendicativo Black Manta; e la vincitrice dell’Oscar Nicole Kidman (The Hours, Lion) come la mamma di Arthrur, Atlanna; così come Ludi Lin (Power Rangers) come Captain Murk, comandante di Atlantide; e Temuera Morrison (Star Wars: Episodio II – L’Attacco Dei Cloni, Lanterna Verde) sarà il padre di Arthur, Tom Curry.

James Wan dirige da una sceneggiatura di David Leslie Johnson-McGoldrick (The Conjuring 2) e Will Beall (Gangstar Squad, serie tv Training Day), da una storia di Geoff Johns, James Wan e Will Beal, basata sul personaggio DC Aquaman, creato da Paul Norris e Mort Weisnger. Il film è prodotto da Peter Safran e Rob Cowan, con Deborah Snyder, Zack Snyder, Jon Berg, Geoff Johns e Walter Hamada come produttori esecutivi.

Il team di Wan include il direttore della fotografia candidato all’Oscar Don Burgess (The Conjuring 2, Forrest Gump), lo scenografo Bill Brzeski (Furious 7), la costumista Kym Barrett (trilogia di Matrix, The Amazing Spider-Man) e il compositore Rupert Gregson-Williams (Wonder Woman). Il film è uscito nelle sale il 1° gennaio 2019, in 3D, 2D e IMAX, ed è stato distribuito in tutto il mondo dalla Warner Bros. Pictures.

Qui la nostra recensione.

 

 

Categorie
News
Francesco Martino

Scrivo di cinema e faccio le pubblicità.
Nessun Commento

Rispondi

*

*

CONSIGLIATI

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Continua