Avengers: Infinity War

La nostra recensione di Avengers: Infinity War, il cinecomic Marvel Studios che segna una svolta epocale nel Marvel Cinematic Universe
Avengers 4

Dove eravate dieci anni fa? Qualcuno al cinema, molti a casa. In pochi avevano scommesso su quell’Iron Man, su quel cinecomic in un’epoca in cui i cinecomic venivano guardati con sospetto, forse con curiosità. Dieci anni fa qualcuno decise di scommettere su un eroe minore, su un attore in caduta e su una scommessa. “There was an idea” diceva Nick Fury, un’idea che era poco più che un azzardo, quello di costruire un franchise lungo dieci anni, lungo diciotto film e con, idealmente, un epilogo.

L’epilogo c’è e si chiama Avengers: Infinity War, punto di non ritorno o forse solo semplice punto di svolta di una saga arrivata al famigerato giro di boa. Tocca a Joe ed Anthony Russo tirare le somme del Marvel Cinematic Universe, a quella coppia di registi che dopo una vita passata in tv è sbarcata nel cinema dei grandi dollari riuscendosi ad imporre agli occhi di Kevin Feige. Feige ci vede lungo, tanto da decidere di dare ai due fratelli le redini della scommessa più grande mai realizzata nel cinema di intrattenimento. Poteva essere un disastro, invece Avengers: Infinity War è quello che ogni franchise sogna di essere: un racconto coeso, forte, in grado di alternare comicità al dramma più crudele, di far interagire decine di personaggi insieme e di introdurne di nuovi.

La ciliegina sulla torta è però il villain, un Thanos che fatichiamo a definire “il cattivo”. Il Titano Pazzo è a tutti gli effetti un personaggio con una sua etica ed una morale, un’idea precisa di ordine priva di malvagità. Non odia, ma anzi ama, tanto da piangere. Parlare di Avengers: Infinity War senza rivelare nulla è impossibile, ci basta però citare le sensazioni che vi pervaderanno una volta usciti dalla sala: shock, ansia e agitazione. L’asticella si alza.

Avengers: Infinity War
8
Avengers: Infinity War
  • voto
    8
Categorie
FeaturedNewsRecensioni
Francesco Martino

Scrivo di cinema e faccio le pubblicità.
Nessun Commento

Rispondi

*

*

CONSIGLIATI

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Continua