Baby Driver – Il genio della fuga

Dopo la fine della Trilogia del Cornetto, Edgar Wright torna al cinema con Baby Driver - Il genio della fuga
baby driver

Ci sono film che non potrebbero esistere senza la mente del regista che gli ha diretti, che non sarebbero mai nati se l’immaginazione dell’autore di turno non fosse esplosa. Baby Driver – Il genio della fuga è senza dubbio uno di questi, un figlio legittimo di Edgar Wright, prole diretta del regista della Trilogia del Cornetto concepita con Heat di Michael Mann ed un musical. 

Il sesto film del regista inglese può essere visto in due modi, uno giusto e l’altro sbagliato. Uno è quello dell’heist movie più classico in cui un gruppo di rapinatori pianifica un colpo, una fuga, una sparatoria e via di titoli di coda. L’altro è quello dell’ibrido folle, un mostro di Frankestein cinematografico in cui quanto detto prima si mischia al musical, in cui ogni sparatoria, ogni inseguimento e ogni colpo è rigorosamente a tempo di musica. Wright prende le sembianze del Terence Fletcher di Whiplash, conducendo il suo film con un rigore musicale che appartiene a tutt’altro genere, contaminando l’intera pellicola con la sua follia registica. In Baby Driver – Il genio della fuga non c’è un personaggio che non sia tanto assurdo quanto perfettamente calato, sempre in pendant con l’intero film ed un riflesso della follia riccioluta di Wright.

Tra un inseguimento ed un brano in cuffia, Baby Driver – Il genio della fuga riesce a diventare immediatamente la summa cinematografica del cinema di Edgar Wright, stabilendo un nuovo punto di partenza non solo per i fan del regista, ma anche per chi si vorrà confrontare con l’eredità di Baby e del suo acufene.

Baby Driver – Il genio della fuga
8
Baby Driver – Il genio della fuga
  • Voto
    8
Categorie
FeaturedNewsRecensioni
Francesco Martino

Scrivo di cinema e faccio le pubblicità.
Nessun Commento

Rispondi

*

*

ABOUT US

CONSIGLIATI

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Continua