Birds of Prey potrebbe essere il primo film di una trilogia dedicata ad Harley Quinn

Ecco il curioso rumor apparso in rete
Suicide Squad 2 birds of prey

Mentre aspettiamo di rivedere in Birds of Prey la Harley Quinn di Margot Robbie, un curioso rumor è apparso poco fa in rete. Pare infatti che la Warner Bros. stia pianificando una vera e propria trilogia incentrata sull’iconico personaggio.

Birds of Prey (and the Fantabulous Emancipation of One Harley Quinn), il cinecomic DC tutto al femminile in uscita nel 2020, sarebbe il primo dei tre film, seguito da Gotham City Sirens, un progetto confermato da tempo ma attorno al quale aleggia un certo alone di mistero.

Cosa ne pensate? Avevate bisogno di una trilogia dedicata ad Harley Quinn?

Vi ricordiamo che in Birds of Prey, oltre alle già annunciate Margot Robbie, Mary Elizabeth WinsteadElla Jay Basco e Jurnee Smollett-Bell, troveremo anche Chris Messina (The Mindy Project) Steven Williams (The Chi), Derek Wilson (Preacher), Dana Lee(Dr. Ken), Francois Chau (The Expanse) e Matthew Willig (The Ballad of Buster Scruggs).

La novità più interessante è sicuramente la presenza di Chris Messina, annunciato nel cast come l’interprete di Victor Zsasz. Per chi non lo conoscesse, Zsasz è un villain di Batman, un serial killer che incide un segno sulla propria pelle per ognuna delle sue vittime. Possiamo immaginare che il personaggio collaborerà a stretto contatto con Black Mask, villain principale del film. Nessuna notizia invece sui personaggi interpretati dal resto del cast.

Vi ricordiamo che Cathy Yan dirigerà il film, mentre Christina Hodson si è occupata della sceneggiatura.

Di seguito la breve sinossi del film:

Dopo aver diviso il Joker, Harley Quinn e altre tre supereroine femminili – Black Canary, Huntress e Renee Montoya – si uniscono per salvare la vita di una bambina (Cassandra Cain) da un malvagio signore del crimine.

Categorie
News
Claudia Bighi

Redattrice, Ufficio Stampa e Gestione Social per ATL, su cui scrive e sdrammatizza. Dal 1990 abusa di pasticche di Cinema ma ha sempre rifiutato il rehab.
Nessun Commento

Rispondi

*

*

ABOUT US

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Continua