Candyman: il sequel del cult horror ha un regista e una data d’uscita

Alla sceneggiatura, Jordan Peele
candyman

All’inizio di quest’anno, Bloody Disgusting riportò che Jordan Peele – il regista consacrato dal successo di Get Out – era intenzionato a riportare sullo schermo Candyman, il cult horror del 1992, attraverso un remake. Oggi Variety conferma le voci sul ritorno del film nelle sale ma aggiunge (e cambia) alcuni dettagli.

La pellicola non sarà più un remake bensì un sequel vero e proprio con alla regia Nia DaCosta. Peele e Win Rosenfeld si occuperanno della sceneggiatura. Il Candyman originale fu diretto da Bernard Rose e basato sul racconto The Forbidden di Clive Barker, gli attori protagonisti del film furono Virginia Madsen, Tony Todd e Xander Berkeley. Le scene si svolsero sia in Inghilterra sia negli Stati Uniti d’America, specialmente a Chicago.

Il sequel arriverà nelle sale il 12 Giugno 2020.

Sinossi:

Helen Lyle è una studentessa universitaria che conduce delle ricerche sul folklore moderno. Mentre intervista dei ragazzi a proposito delle loro superstizioni, viene a conoscenza di una leggenda conosciuta come Naceur, il figlio di uno schiavo che venne brutalmente torturato ed ucciso. La leggenda racconta che se una persona guarda in uno specchio e ripete il nome “Candyman” per cinque volte, lo evocherà, ma a costo della propria vita. Pensando che sia l’idea di cui aveva bisogno, Helen si reca nel famoso Cabrini-Green (il luogo dove Candyman venne assassinato), posto noto anche per gli scontri tra bande. Helen è convinta che Candyman non possa esistere, ma quando lo chiama nel nostro mondo ha inizio una serie di omicidi che faranno sembrare lei colpevole agli occhi della polizia. Ora solo una persona può renderla libera: il temibile Candyman.

Fonte: CB, Wikipedia

Categorie
News
Claudia Bighi

Redattrice, Ufficio Stampa e Gestione Social per ATL, su cui scrive e sdrammatizza. Dal 1990 abusa di pasticche di Cinema ma ha sempre rifiutato il rehab.
Nessun Commento

Rispondi

*

*

ABOUT US

CONSIGLIATI

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Continua