Caso Spider-Man, Kevin Feige rompe il silenzio: “Sapevamo sarebbe successo”

Il boss dei Marvel Studios parla finalmente della diatriba Sony/Disney per i diritti sul personaggio...
Tom Holland spider-man

Dopo i ringraziamenti di Tom Holland sul palco del D23 Expo, ecco arrivare finalmente le prime dichiarazioni di Kevin Feige in merito alla diatriba Sony/Disney per i diritti sul personaggio di Spider-Man.

Il boss dei Marvel Studios, intervistato da Entertainment Weekly, sembra non lasciare spazio ad un finale positivo:

“Provo per Spider-Man gratitudine e gioia. Abbiamo avuto la possibilità di fare cinque film con lui nel Marvel Cinematic Universe: due standalone e tre con gli Avengers. È stato un sogno che pensavo non si sarebbe mai avverato. Sapevamo che non sarebbe durata per sempre. Sapevamo che avremmo avuto un tempo limitato per realizzare tutto ciò, e abbiamo già raccontato la storia che volevamo raccontare. Sarò sempre grato per questo”.

Ricapitoliamo ciò che è avvenuto negli scorsi giorni, per chi si fosse perso qualche pezzo:

Stando ad una bomba lanciata da DeadlineDisney e Sony non avrebbero raggiunto l’accordo per quanto riguarda la gestione dei diritti di Spider-Man. In particolare, Sony avrebbe rifiutato l’offerta della Casa di Topolino di co-finanziare i prossimi titoli del franchise dedicato all’Uomo Ragno e di includere anche gli spin-off, tra cui Venom. In cambio Disney avrebbe chiesto una parte degli incassi. Categorico il rifiuto della Sony, desiderosa di avere il totale controllo economico sul personaggio. Una scelta clamorosa, vista la potenza produttiva esercitata da Kevin Feige

In cantiere esistono attualmente altri due titoli, sempre con Tom Holland protagonista e sempre con Jon Watts alla regia. Salvo colpi di scena, le due pellicole non saranno più coinvolte nel Marvel Cinematic Universe, così come il personaggio.

Sony ha rilasciato per l’Hollywood Reporter un comunicato ufficiale in cui rompe il silenzio sulla clamorosa vicenda mediatica:

“Molte delle notizie di oggi hanno riportato in maniera del tutto errata le recenti discussioni sul coinvolgimento di Kevin Feige nel franchise. Siamo delusi, ma rispettiamo la decisione della Disney di non farlo proseguire nel suo ruolo di produttore principale nel prossimo film su Spider-Man”.

Stando a quanto affermato dalla major, Kevin Feige avrebbe ora troppo materiale da gestire, tra cui i prodotti giunti a seguito dell’acquisizione della 20th Century Fox (X-Men, Fantastici 4):

“Speriamo che le cose cambino in futuro, ma capiamo che le tantissime responsabilità che la Disney gli ha affidato – incluse tutte le nuove proprietà della Marvel – non gli facciano trovare il tempo di dedicarsi al meglio a una proprietà intellettuale che non appartiene loro. Kevin è straordinario e siamo grati per l’aiuto e la guida che ha rappresentato, apprezziamo il percorso che abbiamo fatto insieme e sul quale continueremo”.


Categorie
News
Claudia Bighi

Redattrice, Ufficio Stampa e Gestione Social per ATL, su cui scrive e sdrammatizza. Dal 1990 abusa di pasticche di Cinema ma ha sempre rifiutato il rehab.
Nessun Commento

Rispondi

*

*

ABOUT US

CONSIGLIATI

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Continua