Creed 2

Il film con Michael B. Jordan e Tessa Thompson è in sala dal 24 gennaio
creed 2

Quando tre anni fa Creed arrivò in sala, Ryan Coogler mostrò al pubblico come prendere un franchise in rovina, smontarlo e ricostruirlo in un altro modo. Prendere la saga di Rocky e trasformarla in un nuovo progetto non era semplice, ma il film di Coogler aveva un’unicità e un carattere frutto del connubio perfetto tra il regista, anche sceneggiatore insieme ad Aaron Covington, e il protagonista, Michael B. Jordan, capace di incarnare lo spirito di rivalsa, la voglia di farcela del primo Rocky, proiettandolo però in una dimensione nuova e, per certi versi, moderna.

Come replicare quindi la formula vincente del primo film in un sequel? La risposta prova a darcela Steven Caple Jr., esordiente qui impegnato a raccogliere prima l’eredità di Coogler e poi di Sylvester Stallone, inialmente designato come regista del sequel e ancora una volta dietro al soggetto del film. Creed 2 sposta l’attenzione sulla nostalgia, cercando di rievocare nello spettatore fan di Rocky le emozioni care ai film della saga, senza perdere però lo stile acquisito da Coogler non il suo primo film.

Un mix interessante che ci restituisce un risultato riuscito solamente per metà: se da un lato Michael B. Jordan sembra depotenziato dal ruolo emotivo di Adonius Creed, dall’altra il film riesce a mettere in scena l’ottima parabola di Ivan e Viktor Drago. Ovvio, una strizzata d’occhio al passato così palese non può che far storcere la bocca allo spettatore, ma la storia dei Drago è il vero cuore pulsante del film. Mai villain, ma personaggi tridimensionali con un passato e un presente pesanti non solo sulla trama, ma anche sui loro spiriti. Peccato che intrecciando l’arco narrativo dei Drago a quello di Donnie e Rocky il film ne esca con qualche livido di troppo, ferito ma non sconfitto. Creed 2 regge lo scontro con il primo film, in quello che potrebbe essere un match equilibrato fino all’ultimo round.

Creed 2
7
Creed 2
  • voto
    7
Categorie
NewsRecensioni
Francesco Martino

Scrivo di cinema e faccio le pubblicità.
Nessun Commento

Rispondi

*

*

ABOUT US

CONSIGLIATI

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Continua