Deadpool 2: i motivi dietro l’addio di Tim Miller ed una petizione dei fan

Dopo l'addio di Tim Miller, emergono i primi rumor sui motivi dell'abbandono, oltre ad una singolare raccolta firme lanciata dai fan di Deadpool
Deadpool

Solamente pochi giorni fa un fulmine a ciel sereno ha rovinato la giornata ai fan di Deadpool. Il regista Tim Miller ha deciso di lasciare la regia del sequel a causa di alcune divergenze creative con Ryan Reynolds, protagonista e produttore del film su Mutante Chiacchierone. Dopo qualche giorno di spaesamento, The Wrap ha pubblicato un articolo che fa chiarezza sui motivi dietro l’addio di Miller, evidenziando i crescenti contrasti tra lui e Reynolds.

Prima di tutto l’addio tra il regista e lo studio è stato amichevole, nonostante altre fonti avessero riportato dalle tensione tra Miller e l’interprete di Deadpool, arrivati addirittura a non parlarsi per lunghi periodi di tempo. La rinegoziazione del contratto di Reynolds ha richiesto più di quanto Miller avesse previsto, dando all’attore un controllo creativo e di casting che prima non aveva. Il regista voleva Kyle Chandler per il ruolo di Cable, mentre Ryan Reynolds non era d’accordo con questa scelta, trovando l’appoggio dello studio, più attento a tenersi la star piuttosto che il regista. Lo stile del sequel sarebbe stato un altro motivo di discussione, con Miller propenso ad un film più cinematografico e Reynolds convinto di voler riprendere lo stesso approccio comico del primo film. Tutte scelte estremamente importanti per il futuro della saga, il cui futuro passerà anche per la scelta del nuovo regista.

Ma chi verrà scelto per la cabina di regia di Deadpool 2? I fan hanno trovato un candidato ideale in Quentin Tarantino, lanciando una campagna su Change.org per avere il regista di Kill Bill al timone del sequel. “Se c’è una possibilità di vedere Tarantino in un progetto da un miliardo di dollari” si legge nella petizione “questo è quello giusto.” Resta un sogno, ma il regista non ha mai nascosto il suo amore per i fumetti, tanto che lo stesso Django Unchained è stato trasformato in una serie dopo la sua uscita in sala.

Categorie
News
Francesco Martino

Scrivo di cinema e faccio le pubblicità.
Nessun Commento

Rispondi

*

*

ABOUT US

CONSIGLIATI

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Continua