Disney Pixar: anche il direttore John Lasseter accusato di comportamenti inappropriati

Lasseter ha deciso di auto sospendersi dall'incarico in seguito alle dichiarazioni rilasciate da alcuni dipedenti
disney

John Lasseter è stato accusato di comportamenti inappropriati e molestie da parte di alcuni dipendenti della Disney Pixar. In un articolo pubblicato da The Hollywood Reporter, le fonti interne dichiarano di essere venuti a conoscenza di episodi di molestie verbali e fisiche nei confronti di molte collaboratrici dei Disney Animation Studios, di cui Lasseter è direttore creativo. Tra queste, ci sarebbe anche Rashida Jones, co-sceneggiatrice di “Toy Story 4,” che avrebbe abbandonato il progetto a causa di Lasseter.

Uno storico dipendente della Pixar ha raccontato a THR che nell’ambiente Lasseter sarebbe famoso proprio per i suoi approcci inappropriati verso le donne, che si manifesterebbero in baci non richiesti e commenti inopportuni sullla fisicità delle sue collaboratrici. Nello specifico, un altro insider ha dichiarato che le impiegate della Pixar sanno bene che “devono sbrigarsi a girare la propria testa quando Lasseter si avvicina per baciarle.

A tutte queste dichiarazioni, si aggiunge la confessione di una donna riguardo un episodio avvenuto 15 anni fa ai danni di una collega: dopo aver bloccato l’impiegata, Lasseter avrebbe iniziato a palpeggiarla partendo dalle ginocchia, nel tentativo di infilarle le mani sotto la gonna.

In seguito a queste gravissime accuse, John Lasseter ha annunciato al suo staff un peridio di congedo dal suo ruolo (qui il testo del comunicato.)

Non è tardato ad arrivare anche un breve commento della Disney: “Siamo decisi nel garantire a tutti gli impiegati un ambiente lavorativo sano e sereno, dove tutti vengano rispettati e possano crescere. Apprezziamo le sincere scuse di John e appoggiamo il suo congedo.

Categorie
News
Martina Amantis

Ryan Gosling is my husband
Nessun Commento

Rispondi

*

*

ABOUT US

CONSIGLIATI

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Continua