Don’t Breathe 2: secondo Sam Raimi l’idea del sequel è pazzesca

La coppia Raimi/Alvarez pare abbiano trovato l'idea giusta per il sequel del film uscito quest'estate
Dont Breathe

A seguito di un enorme successo, risulta non sempre facile bissare gli ottimi risultati ottenuti con la realizzazione di un sequel. Sam Raimi non sembra essersi mai preoccupato più di tanto di tale pericolo, così dopo Spiderman 2, ed La Casa II, ecco che il regista è pronto a produrre (ma non a dirigere) il secondo episodio di Don’t Breathe (in Italia distribuito col titolo Man in the Dark) Uscito questa estate, prodotto da Sam Raimi e diretto da Fede Alvarez il film fu un successo al botteghino, guadagnando oltre 150 milioni di dollari in tutto il mondo a fronte di un budget di poco meno di 10 milioni. Dato che il film non presentava avendo un finale definitivo, era nell’aria la possibilità di realizzarne un sequel.

Intervistati da Cinema Blend, Alvarez e Raimi hanno parlato del sequel e dei dubbi che li hanno attanagliati prima di mettere mano al secondo capitolo di Don’t Breathe.

Don’t Breathe 2 era qualcosa che volevamo entrambi fare” ha affermato Fede Alvaarez. “La nostra paura era ovviamente quella di portare a casa una banale scopiazzatura del primo film. Abbiamo aspettato che ci venisse in mente l’idea giusta per poter iniziare col sequel. Non posso dire altro altrimenti rischierei di rivelare troppo“.

Sam Raimi ha poi aggiunto: “Si tratta dell’idea più geniale congegnata per un sequel che io abbia mai letto. Credetemi, non sto scherzando“.

Tutto molto bello insomma, peccato che la Sony non abbia ancora ufficialmente dato il lasciapassare a Don’t Breathe 2, e che Alvarez non abbia ancora rivelato allo studio la sua idea per il sequel, che, a suo parere, darebbe un “approccio anarchico” all’opera. Raimi, dal canto suo ha affermato che nel caso in cui alla Sony non piacesse l’idea, questa potrebbe non essere mai realizzata. Non si tratterebbe della prima volta in cui i piani per un seguito della coppia Alvarez / Raimi non andrebbero a buon fine; dopo la loro collaborazione nel ramake di La Casa/Evil Dead nel 2013, stavano parlando di un sequel girato sempre da Alvarez e di un L’Armata delle tenebre 2 affidato invece a Raimi e quindi di realizzare un altro capitolo di Evil Dead dove l’eroina di Alvarez, Mia, avrebbe collaborato con l’eroe di Raimi, Ash. Tutto ciò è stato però accantonato, sostituito dalla serie televisiva Ash vs Evil Dead.

 

Categorie
News
Elisa Torsiello

Inalo la polvere delle sale cinematografiche per poi tossire recensioni.
Nessun Commento

Rispondi

*

*

CONSIGLIATI

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Continua