Gemini Man – La Recensione

Il film sarà in sala dal 10 ottobre...
gemini man

Il 2019 potrebbe essere davvero un anno incredibile di Will Smith. Dopo il successo di Aladdin, l’ex Principe di Bell Air ha deciso di cinemenatarsi nell’action tecnologico con Gemini Man, ritorno alla regia del regista un tempo premio Oscar Ang Lee e adesso autore alla continua ricerca della svolta tecnologica su cui basare il suo prossimo progetto.

Quella scelta per Gemini Man ci consente di avere due Will Smith su schermo, raddoppiando la performance dell’attore ma lasciando invariato il valore del film. Nella lotta tra Henry Brogen e Junior (una versione di Smith ispirata a quella di Independence Day) ne esce sconfitto lo spettatore, portato in sala con la promessa di un’esperienza visiva inedita e messo davanti a un risultato mediocre, buono nelle scene più concitate ma insufficiente in molti momenti del film. Il problema di Gemini Man è che tolta la tecnologia, tra cui anche un 3D con un frame rate particolarmente elevato, rimane un film piuttosto semplice che segue il classico canovaccio dell’ex agente di talento in cerca di un po’ pace dai suoi fantasmi interiori (quali siano il film non ce lo dice) e costretto a tornare in azione per colpa di “qualcosa più grande di lui”.

Inseguimenti in moto e scazzottate incluse, Gemini Man fallisce nell’essere un prodotto pionieristico nel cinema d’azione e nell’ambizione, ben più basica, di diventare un b-movie da riguardare con gli amici la sera a casa. La morale alla fine è che non serve la tecnologia per fare un brutto film, ma forse servirebbe qualcosa di serio per recuperare un Ang Lee ormai perso nella tecnologia.

Categorie
NewsRecensioni
Francesco Martino

Scrivo di cinema e faccio le pubblicità.
Nessun Commento

Rispondi

*

*

ABOUT US

CONSIGLIATI

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Continua