George Miller rivela dettagli sul possibile sequel di Mad Max: Fury Road

Rivedremo Tom Hardy e Charlize Theron nel futuro distopico milleriano?
mad max

Una cosa è certa. Dopo aver visto Mad Max: Fury Road tutti noi ci siamo chiesti se si farà un sequel. Il regista George Miller, conscio di uno straordinario successo di pubblico e di critica – e soprattutto delle belle parole spese da Quentin Tarantino – ha affermato che esistono ad oggi ben due sequel già scritti. Tuttavia, nessuna notizia di inizio riprese o di annunci ufficiali hanno solcato le vie del Web.

Secondo voci, il sequel si intitolerà Mad Max: The Wasteland e vedrà il ritorno di Tom Hardy nei panni del celebre e solitario protagonista. Intervistato di recente da The Independent, George Miller ha comunque rivelato qualche dettaglio in più in merito al progetto, descrivendo il secondo capitolo del nuovo corso del franchise come qualcosa che si esulerà dall’universo distopico finora visto:

“Abbiamo scavato nel sottotesto, nel background dei personaggi e del loro mondo. E senza pensarci tanto abbiamo scritto altre due sceneggiature. Da qualche parte, se i pianeti si allineeranno, ci saranno ancora due film“.

Miller ha inoltre citato il chitarrista cieco Doof Warrior, vero e proprio cult carachter di Fury Road:

“So chi era sua madre. So come sia stato essere un uomo cieco e muto sopravvissuto all’Apocalisse. Conosco bene la sua storia! Ci sarà sicuramente nel prossimo film“.

Non ci resta che auspicare l’allineamento dei pianeti.

Fonte: ComicBook

Categorie
News
Claudia Bighi

Redattrice, Ufficio Stampa e Gestione Social per ATL, su cui scrive e sdrammatizza. Abusa di pasticche di Cinema ma ha sempre rifiutato il rehab.
Nessun Commento

Rispondi

*

*

ABOUT US

CONSIGLIATI

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Continua