Scappa – Get Out

La recensione in anteprima del film rivelazione dell'anno, firmato da Jordan Peele
get out

Scappa – Get Out è fra i migliori film di questo 2017. Meglio togliersi il dente e dirlo subito. In uscita nelle nostre sale il 18 maggio, l’esordio alla regia di Jordan Peele, anche autore della sceneggiatura, costituisce infatti una delle opere più interessanti e ben riuscite probabilmente anche degli ultimi anni. Nell’epoca storica di grande dominio a livello qualitativo delle serie tv (che, ben inteso, ci piacciono e guardiamo sempre con piacere), film come questo ribadiscono invece la potenza del cinema. Se ne vedono sempre meno di lavori così, e con dieci, quindici nuove uscite a settimana si rischia pure di perderli.

La storia è quella di Chris (Daniel Kaluuya), giovane afroamericano che va in visita assieme alla sua ragazza Rose (Allison Williams) nella tenuta dei genitori di lei. Però si comportano tutti in maniera strana, bianchi e neri: sono tutti calmi, accondiscendenti, inquietanti. Il film comincia con una sparizione, e forse potrebbero essercene altre. Forse in quella tenuta c’è un grande segreto. Qualcosa di inimmaginabile.

Proveranno a vendervelo come un horror spaventoso e agghiacciante, ma non lasciatevi ingannare dal trailer: Scappa – Get Out altro non è che una rivisitazione in chiave moderna, tarantiniana e hitchcockiana di Indovina chi viene a cena?, in grado di tenere incollato lo spettatore alla poltrona, senza per questo impedirgli di partecipare attivamente alla visione. Succederanno tante cose, ma l’interesse per la storia di Chris non calerà mai neanche per un secondo.

Tanto a livello di script che di regia il lavoro è encomiabile: la scrittura è onesta e pulita, tutto si risolve nella dimensione visiva e la tensione sarà sempre mantenuta viva. Per non parlare del lavoro di direzione degli attori: Kaluuya e la Williams tirano fuori delle intrepretazioni memorabili.

Scappa – Get Out: così si fa cinema nel 2017.

Scappa - Get Out
8
Scappa - Get Out
  • 8
Categorie
NewsRecensioni
Emanuele Paglialonga

Classe 1995, autore e sceneggiatore. Mi raccomando con questa cosa del cinema.
Nessun Commento

Rispondi

*

*

CONSIGLIATI

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Continua