Ghostbusters: Paul Feig vorrebbe dirigere un sequel

Il regista del reboot al femminile non disdegnerebbe il ritorno dietro alla macchina da presa
Ghostbusters dark army

A qualche mese dall’uscita di Ghostbusters (qui la nostra recensione), reboot tutto al femminile del cult anni 80, il regista Paul Feig torna all’attacco. La pellicola, accompagnata dalle critiche più disparate, costò alla Sony 150 milioni di dollari. L’incasso fu parecchio deludente: alla major rientrarono solo 229 milioni. Nonostante le controversie, però, Feig si è dimostrato disponibilissimo a dirigere nuovamente la crew di acchiappafantasmi formata da Melissa McCarthy, Kristen Wiig, Kate McKinnon e Leslie Jones. Queste le sue parole durante l’intervista al The Daily Beasts:

«Nessuno mi ha ancora chiamato. Ma io amo questi personaggi, visti adesso come eroici e molto significativi per tanta gente. Quindi, in poche parole, in un mondo perfetto sarebbe fantastico rivederle mentre catturano ancora fantasmi e ci danno dentro!».

Non ci resta che attendere la risposta della Sony, che inizialmente aveva progettato un vero e proprio franchise, aspettandosi certamente un successo maggiore di quello ottenuto.

Fonte: EW

Categorie
News
Claudia Bighi

Redattrice, Ufficio Stampa e Gestione Social per ATL, su cui scrive e sdrammatizza. Abusa di pasticche di Cinema ma ha sempre rifiutato il rehab.
Nessun Commento

Rispondi

*

*

ABOUT US

CONSIGLIATI

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Continua