Gifted – Il dono del talento

La recensione in anteprima del nuovo film di Marc Webb con Chris Evans e Lindsay Duncan
gifted

Prova ad essere solo una bambina.” È il consiglio di Frank Adler per sua nipote Mary, genio della matematica a soli sette anni, al suo primo giorno di scuola. Ma Mary non è come tutte le altre bambine: alle bambole preferisce i libri di matematica; alle attività all’aria aperta preferisce risolvere equazioni e problemi; la sua unica amica è Roberta, la vicina quarantenne.

Gifted – Il dono del talento racconta in maniera semplice e mirata cosa comporta l’essere diverso e, sebbene sembri un paradosso, le conseguenze negative di chi è intellettualmente superiore alla media, esplorando come tale condizione si relazioni all’ambiente sociale e a quello famigliare.

Quest’ultimo aspetto vede lo scontro tra lo zio Frank e la madre Evelyn sull’educazione da impartire a Mary, due punti di vista che non potrebbero essere più distanti. Il primo sostiene l’educazione ordinaria della scuola pubblica, affinché Mary conduca una vita normale e faccia amicizia; la seconda vorrebbe mandarla nelle più facoltose scuole per coltivarne l’immenso talento, desiderosa di farle perseguire la strada della madre (figlia di Evelyn), anche lei genio della matematica, morta suicida.

Mary diventa così oggetto di contesa tra lo zio e la nonna, tanto da giungere a una battaglia legale per la custodia, durante la quale verranno a galla vecchi rancori e segreti di famiglia rimasti sopiti per molti anni. È proprio il duello dialettico tra i due a conferire spessore al film, sorretto magistralmente dalle interpretazione di un’autoritaria e fredda Lindsay Duncan e da un amorevole Chris Evans. A smorzare i toni ci pensa la piccola Mary (Mckenna Grace), protagonista di numerosi momenti comici, la cui dolcezza e perspicacia faranno intenerire lo spettatore. Ciliegina sulla torta è il personaggio interpretato da Octavia Spencer, attrice vista in numerosi ruoli minori ma che riesce, come sempre, ad emergere e a catalizzare l’attenzione della scena.

Gifted – Il dono del talento, che porta la firma di Marc Webb, è un piacevole film, tenero e commovente, che fa leva sul facile sentimentalismo, non che questo sia sbagliato, anzi: piangere un po’ al cinema non ha mai fatto male a nessuno.

Gifted
7
Gifted
  • 7
Categorie
NewsRecensioni
Nessun Commento

Rispondi

*

*

ABOUT US

CONSIGLIATI

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Continua