Hellboy: il futuro della saga è a rischio dopo il flop del reboot

Il flop al botteghino pesa sul futuro della saga...
Hellboy

Il nuovo Hellboy con David Harbour ha concluso la sua corsa al box-office mondiale con un bottino decisamente magro. Il cinecomic Lionsgate ha infatti portato a casa solamente 21,9 milioni di dollari negli Stati Uniti e 18 milioni di dollari nel resto del mondo.

Un incasso complessivo di soli 40 milioni di dollari, inferiore quindi ai costi di produzione di 50 milioni. Un flop che mette a serio rischio il futuro del franchise, pronto a ripartire con un sequel ma al momento inchiodato dallo scarso successo al botteghino.

Di seguito la sinossi ufficiale e qualche info:

Hellboy è un semi-demone che protegge la Terra dalle creature sovrannaturali che la minacciano. Evocato sul nostro pianeta nel 1944 dal malvagio stregone russo Grigorij Efimovič Rasputin per conto dei nazisti, Hellboy viene salvato dagli Alleati e affidato al Professor Trevor Bruttenholm, che lo cresce come se fosse suo figlio. Una volta adulto, Hellboy inizia a dare la caccia a lupi mannari, vampiri e creature mitologiche di ogni tipo, diventando uno dei migliori detective del BPRD (Bureau of Paranormal Research and Defense).

In questa nuova avventura, che si prospetta essere molto fedele ai fumetti, come ha dichiarato lo stesso Mignola, qui anche sceneggiatore, l’eroe demoniaco sarà impegnato in una missione a Londra per fronteggiare l’antico spirito di una strega malvagia, tornato sulla Terra dal mondo dei morti.

Eroe fuori dal comune, burbero, ma dal gran cuore nonostante le sue origini demoniache, Hellboy torna in azione per impedire che un oscuro destino si abbatta sull’umanità, affiancato da alcuni emblematici protagonisti del fumetto mai visti fin ora sul grande schermo.

Hellboy è arrivato nelle nostre sale l’11 aprile grazie a M2 Pictures.

Qui la nostra recensione.

Categorie
News
Francesco Martino

Scrivo di cinema e faccio le pubblicità.
Nessun Commento

Rispondi

*

*

ABOUT US

CONSIGLIATI

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Continua