Jim Carrey risponde ad Alessandra Mussolini: “È malvagia”

Secondo capitolo dello scontro a distanza tra Jim Carrey e Alessandra Mussolini. Dopo la risposta della “politica” italiana, Carrey ha avuto modo di controbattere ai microfoni di Variety. Intercettato...
jim carrey

Secondo capitolo dello scontro a distanza tra Jim Carrey e Alessandra Mussolini. Dopo la risposta della “politica” italiana, Carrey ha avuto modo di controbattere ai microfoni di Variety.

Intercettato durante il CinemaCon, Carrey ha commentato così la vicenda: “Sono sconcertato che sia ancora al governo. Non perché governi, ma perché ovviamente è ancora malvagia.” L’attore ha poi aggiunto: “Se vuole vederla diversamente dagli altri può sempre girare la foto al contrario, così le sembrerà che sua nonno stia saltando di gioia. Ecco la soluzione.”

In precedenza l’attore, da anni attivo anche nell’ambito politico, aveva pubblicato suo profilo una vignetta satirica riguardo al Fascismo e al Duce. La didascalia recita: “Se vi state chiedendo a cosa porti il Fascismo, domandatelo a Benito Mussolini e alla sua signora Claretta”. Il termine usato è stato “mistress” che ha creato alcuni dibattiti: c’è chi lo interpreta come padrona o semplicemente (e avrebbe più senso) come amante.


Categorie
News
Francesco Martino

Scrivo di cinema e faccio le pubblicità.
Nessun Commento

Rispondi

*

*

ABOUT US

CONSIGLIATI

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Continua