La Stanza delle Meraviglie

La nostra recensioni di La Stanza delle Meraviglie, il nuovo film di Todd Haynes in sala dal 14 giugno
La Stanza delle Meraviglie

Ci sono cinquant’anni di distanza a separare le storie di Ben e Rose, così lontani ma legati da qualcosa di invisibile. Al di là delle differenze cromatiche (una storia è in bianco e nero e l’altra no), le avventure dei due giovani ragazzi nel cuore di New York hanno lo stesso cuore, quello della meraviglia e della scoperta.

Tratto dall’omonimo romanzo illustrato di Brian SelznickLa Stanza delle Meraviglie arriva nelle nostre sale con un bel ritardo rispetto al resto del mondo. Un trattamento bizzarro considerando il nome dietro la macchina da presa, quel Todd Haynes che ci ha abituato ad una messa in scena sempre sontuosa ed elegante. Qui non fa eccezione, chiedendo allo spettatore di calarsi nei panni dei protagonisti, sordi, in una doppia avventura che punta verso lo stesso traguardo. Poco importa se una prima parte di film finisce per essere quasi muta, ci pensano le ottime performance di Oakes Fegley e Millicent Simmonds a reggere un film complesso ed inusuale, bello ma non privo di difetti. Davanti a quasi 120 minuti di film, è difficile non considerare La Stanza delle Meraviglie come un progetto soggetto ad alcune lungaggini narrative, soprattutto in una prima porzione di film che spesso si lascia prendere la mano tra un ritmo funky e una smarmellata in bianco e nero.

Difetti minori davanti ad un lavoro ampio e ricco, una storia di giovani curiosi e ribelli dall’epilogo forte i due New York lontane ma vicinissime: una colorata e vibrante, l’altra bianca e nera ed incravattata. Il risultato è un film elegante e potente, che nonostante un inizio zoppicante finisce per trasformarsi in un splendido romanzo di formazione sulla voglia di crescere.

La Stanza delle Meraviglie
7
La Stanza delle Meraviglie
  • voto
    7
Categorie
NewsRecensioni
Francesco Martino

Scrivo di cinema e faccio le pubblicità.
Nessun Commento

Rispondi

*

*

CONSIGLIATI

  • michelle williams the challenger

    Michelle Williams nel cast di Wonderstruck

    Michelle Williams è entrata ufficialmente nel cast di Wonderstruck, il nuovo film di Todd Haynes che ha già coinvolto nel progetto l’attrice Julianne Moore. Prodotta da Amazon Studios, la pellicola si...
  • carol

    Carol

    Quando uscì nel 1952, il romanzo Carol di Patricia Highsmith si trasformò da subito in uno dei casi più controversi nella storia della letteratura americana. In un paese in...
  • Julianne Moore sarà la protagonista di Wonderstruck – La Stanza dei Segreti

    Mentre tutti i cineasti aspettano l’uscita del già acclamato Carol, Todd Haynes è pronto a tuffarsi in una nuova impresa cinematografica con Wonderstruck, il romanzo d’infanzia scritto e illustrato dall’autore di...

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Continua