Leaving Neverland: il documentario è scioccante, i brani di Michael Jackson banditi da alcune radio

Il documentario, incentrato su alcuni ipotetici abusi sessuali commessi dalla Pop Star, è stato trasmesso da HBO...
Leaving Neverland

Vi avevamo già parlato di Leaving Neverland, il documentario HBO incentrato sulle testimonianze di Wade Robson e James Safechuck. I due uomini, attraverso ricordi vividi, asseriscono di essere stati ripetutamente abusati dalla celebre Pop Star Michael Jackson quando erano solo dei bambini.

Il documentario, dalla durata di 4 ore, è stato diviso in due parti ed è risultato fortemente scioccante e disturbante agli occhi di molti telespettatori. Ben tre radio canadesi, capeggiate dal Network Cogeco Media hanno deciso di bandire dalla programmazione tutti i brani del cantante. Christine Dicaire, portavoce dell’azienda, ha dichiarato le intenzioni della major di estendere il divieto ad altre emittenti. Il clamore è arrivato anche in Nuova Zelanda, dove la MediaWorks ha preso le medesime decisioni.

Presentato al Sundance, Leaving Neverland ha immediatamente sollevato diverse polemiche, portando la Jackson Estate a denunciarne il regista, definendo l’opera come “imparziale” e “sensazionalistica” in una lettera inviata al CEO di HBO. Il regista Dan Reed ha risposto alle accuse affermando che il documentario non è su Michael Jackson, ma è un resoconto sugli abusi sessuali, su come sono accaduti e sulle conseguenze nella vita delle vittime. La famiglia della Pop Star ha prontamente commentato le testimonianze dei due uomini definendole “voglia di attenzione e sete di denaro”.


Categorie
News
Claudia Bighi

Redattrice, Ufficio Stampa e Gestione Social per ATL, su cui scrive e sdrammatizza. Abusa di pasticche di Cinema ma ha sempre rifiutato il rehab.
Nessun Commento

Rispondi

*

*

ABOUT US

CONSIGLIATI

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Continua