Legge anti-aborto Georgia: WB, AMC, Sony e CBS pronte a non investire più nello Stato

Un duro colpo economico per la Georgia...
La Warner Bros at&t legge anti-aborto dune

Dopo Netflix e Disney, altri colossi meditano di abbandonare gli investimenti nello Stato della Georgia dopo la legge anti-aborto indetta dal governatore Brian Kemp e che vieta l’interruzione della gravidanza non appena sarà possibile rivelare il battito cardiaco del feto, più o meno intorno alla sesta settimana di gestazione.

Secondo l’Hollywood Reporter, case di produzione come la Warner Bros, AMC, Sony, CBS, Viacom e Universal stanno osservando gli sviluppi della vicenda, dichiarandosi pronte ad abbandonare lo Stato qualora non ci fosse un ripensamento sulla legge.

Un duro colpo per la Georgia, che rappresenta il luogo di riprese per molti progetti presenti e futuri: la serie televisiva The Walking Dead, The Conjuring 3, Suicide Squad, The Outsider, Lovercraft Country e tanti altri.

L’abbandono di questi Studios causerebbe allo Stato la perdita di circa 92.000 posti di lavoro e un danno economico non indifferente.


Categorie
News
Claudia Bighi

Redattrice, Ufficio Stampa e Gestione Social per ATL, su cui scrive e sdrammatizza. Dal 1990 abusa di pasticche di Cinema ma ha sempre rifiutato il rehab.
Nessun Commento

Rispondi

*

*

ABOUT US

CONSIGLIATI

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Continua