Liam Neeson racconta uno spiacevole aneddoto, gravi accuse di razzismo verso l’attore

L'interprete 66enne ha svelato uno spiacevole retroscena del suo passato durante un'intervista
Liam Neeson men in black kingsman

Liam Neeson è attualmente sottoposto a linciaggio mediatico dopo aver ricordato un bruttissimo episodio avvenuto anni e anni fa. In occasione della promozione del suo nuovo film Cold Pursuit, che narra di un uomo a cui viene ucciso il figlio da una banda, l’attore 66enne ha raccontato che una sua vecchia fidanzata subì uno stupro da parte di un uomo di colore. La donna superò il trauma ma i fantasmi del passato avrebbero tormentato Neeson per settimane, forse anni:

“Le ho chiesto subito se sapeva chi fosse stato. Lei ha detto no. Le ho chiesto di che colore fosse e lei ha detto che si trattava di un uomo di colore. Sono andato su e giù per i quartieri con un manganello, sperando di essere avvicinato da qualcuno – mi vergogno di dirlo – e l’ho fatto per forse una settimana, sperando che un [Neeson fa il gesto delle virgolette] ‘bastardo nero qualsiasi’ uscisse da un pub e mi venisse incontro per ucciderlo. Uscivo spesso e lei mi chiedeva dove stessi andando. Io rispondevo che andavo a fare una passeggiata. Fu orribile e quando penso che ho fatto una cosa del genere… Insomma, non l’ho mai raccontato ad un giornalista”.

Neeson ha descritto la vicenda parlando di un profondo istinto primitivo mosso dalla sete di vendetta, che – sempre a detta sua – non porterebbe da nessuna parte.

Le frasi di giustificazione non sono bastate e per molti queste dichiarazioni segneranno la fine della carriera dell’attore, attualmente accusato di razzismo. Voi cosa ne pensate?

Fonte: Independent

Categorie
News
Claudia Bighi

Redattrice, Ufficio Stampa e Gestione Social per ATL, su cui scrive e sdrammatizza. Dal 1990 abusa di pasticche di Cinema ma ha sempre rifiutato il rehab.
Nessun Commento

Rispondi

*

*

ABOUT US

CONSIGLIATI

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Continua