Liesl Tommy in trattative per la regia del biopic su Aretha Franklin

La vita della celebre cantante, scomparsa lo scorso agosto, sarà al centro del film prodotto dalla MGM
liesl tommy

La Metro Goldwyn Mayer Pictures sta velocizzando le trattative con Liesl Tommy per la regia di Respect, il biopic incentrato sulla vita di Aretha Franklin.

Stando alle ultime notizie, il Premio Oscar Jennifer Hudson (Dreamgirls, e prossimamente nel musical Cats) dovrebbe rivestire i panni dell’iconica cantante, scomparsa lo scorso 16 agosto. L’attrice avrebbe dato prova di essere perfetta per il ruolo nel recente Pre-Grammy Gala, dove ha deliziato la platea con un medley della Franklin.

La Metro Goldwyn Mayer ha inoltre riferito che Callie Khouri, già sceneggiatrice di Thelma & Louise e creatrice della serie Nashville, si occuperà di scrivere il film incentrato sull’ascesa della cantante, dall’infanzia vissuta nel coro della chiesa al successo planetario.

Aretha Franklin è stata soprannominata “La Regina del Soul” o “Lady Soul” per la sua capacità di aggiungere una vena soul a qualsiasi cosa cantasse, e per le sue enormi qualità vocali. Lo Stato del Michigan ha ufficialmente dichiarato la sua voce “una meraviglia della natura”.

Molto nota per la sua vasta produzione di musica soul e R&B ma anche gospel, blues, jazz e rock, si è aggiudicata ben ventuno premi Grammy (otto dei quali vinti consecutivamente nella stessa categoria dal 1968 al 1975; in quel periodo il premio veniva chiamato The Aretha Award, ossia “Il premio Aretha”). Il 3 gennaio 1987 è stata la prima donna a entrare a far parte della Rock and Roll Hall of Fame.

In una classifica stilata nel 2004 dalla rivista Rolling Stone Aretha è stata classificata al nono posto, dal 2010 è stata spostata al quinto, che è anche il piazzamento più alto per una donna tra i 100 artisti più grandi nella storia della musica. Sempre la stessa rivista in una speciale classifica sui “100 Greatest Singers” del 2010 l’ha piazzata al primo posto assoluto.

Fonte: Variety

 

Categorie
News
Claudia Bighi

Redattrice, Ufficio Stampa e Gestione Social per ATL, su cui scrive e sdrammatizza. Dal 1990 abusa di pasticche di Cinema ma ha sempre rifiutato il rehab.
Nessun Commento

Rispondi

*

*

ABOUT US

CONSIGLIATI

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Continua