Midsommar: il regista definisce l’horror “un Mago di Oz per pervertiti”

Il film arriverà nelle sale USA ad agosto...
midsommar

Ari Aster, regista di Hereditary – Le radici del male, tornerà nelle sale ad agosto con il suo nuovo film, Midsommar. Dopo essersi mostrato nel primo teaser, l’horror appare un’opera alquanto caratteristica, ambientata nel Nord Europa e incentrata su un terrificante culto pagano.Aster è stato intervistato di recente da Vulture, dove ha parlato della pellicola:

“Parlerà di una rottura, così come Hereditary trattava di una tragedia famigliare. Non sarà apertamente horror, ma si muoverà su quelle atmosfere, con tocchi di macabro. Il pubblico non deve aspettarsi un nuovo Hereditary. A cosa lo paragono? Ad un Mago di Oz per pervertiti!”.

Nel cast Jack Reynor, Florence Pugh, Will Poulter, Vilhem Blomgren, William Jackson Harper, Ellora Torchia Archie Madekwe.

Questa una prima sinossi ufficiale:

Una coppia si reca in Svezia per visitare la città natale di un loro amico e per partecipare al favoloso Festival di Metà Estate. Ma ciò che inizia come una gita idilliaca si trasforma rapidamente in una competizione sempre più violenta e bizzarra a causa di un culto pagano.

Ari Aster è anche sceneggiatore. Midsommar arriverà nelle sale USA il prossimo 9 agosto. Attendiamo di conoscere la data di uscita italiana.

Categorie
News
Claudia Bighi

Redattrice, Ufficio Stampa e Gestione Social per ATL, su cui scrive e sdrammatizza. Dal 1990 abusa di pasticche di Cinema ma ha sempre rifiutato il rehab.
Nessun Commento

Rispondi

*

*

ABOUT US

CONSIGLIATI

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Continua