Now You See Me 2

L'8 giugno esce nelle sale italiane il secondo episodio dei Cavalieri della magia. Noi lo abbiamo visto. Ecco cosa ne pensiamo al riguardo
Now You See Me 2

Una mano che si muove; uno schiocco di dita che distrae; occhi che si perdono; la magia, si sa, gioca con le nostre percezioni, rendendo la verità una semplice illusione. Un po’ come fa lo stesso cinema, macchina capace di farci percepire una sequenza di immagini come immagini in movimento e dove basta un battito di ciglia, un momento di distrazione con due o tre fotogrammi l’illusione pare realtà.

Alla fine la magia e il cinema non sono mondi così distanti. Non è dunque un caso se sempre più spesso l’uno interferisca nell’universo dell’altro. The Prestige, The Illusionist, lo stesso primo Now You See. Il successo di pubblico dimostra quanto gli spettatori amino sospendere la propria illusione al quadrato, sia dentro che fuori dallo schermo. Allo stesso modo del suo predecessore, anche questo nuovo episodio della saga dedicata al mondo dei Cavalieri illusionisti, capitanati dall’agente dell’FBI Dylan Rhodes (Mark Ruffalo) stregano il proprio pubblico sia diegetico, che extradiegetico, con magie e illusioni da lasciare a bocca aperta, rafforzate visivamente da scelte di regia e una fotografia strabiliante.

A separare le nuove avventure dei Quattro Cavalieri (Jesse Eisenberg, Woody Harrelson, Dave Franco e Lizzy Caplan, la quale va a sostituire Isla Fischer) da quelle che li portarono ad ingannare l’FBI e conquistare il favore del pubblico con i loro spettacoli di magia alla Robin Hood sono solo dodici mesi. Un anno, tanto è bastato a questi illusionisti per ritornare in scena con una nuova performance, nella speranza di smascherare le pratiche immorali di un magnate della tecnologia, Walter Mabry (Daniel Radcliffe). La loro unica speranza è di mettere in scena una spettacolare esibizione senza precedenti per riabilitare il loro nome e rivelare la mente dietro al complotto.

Ovviamente un film che punta tutto sull’aspetto visivo e sulla capacità di sbalordire con l’occhio, più che con la mente, tralascia molto l’aspetto narrativo. La sceneggiatura è al servizio dell’azione e della colonna visiva, tanto da giocare su continui espedienti al limite del possibile, volti a fornire veri e propri pretesti giustificanti la messa in scena delle rocambolesche imprese dei quattro cavalieri. Ecco perché narrativamente parlando, Now You See Me 2 presenta numerose falle che rendono il film a tratti pesante e del tutto dimenticabile, se non fosse per il ritorno in scena dei trucchetti di magia atti a risollevare l’animo dello spettatore. Ottimi gli interpreti, uno su tutti Woddy Harrelson, capace di strappare qualche sorriso qua e là. Nota di merito anche a Daniel Radcliffe nei panni del villain, anche se forse prendere parte a un film incentrato totalmente sulla magia e illusione non gli giovi molto in quella sua campagna atta a discostarsi dall’immagine di Harry Potter. Ciononostante la sua interpretazione pare convincente. Non sarà il Joker di Batman, eppure il suo psicotico e megalomane Walter Mabry non sembra superare mai quel labile confine che separa un cattivo grottesco da uno abbastanza convincente.

Now You See Me 2 è uno di quei film che non vuole far altro che essere intrattenimento puro. E in questo senso raggiunge a pieno il proprio obiettivo. Visivamente spettacolare, giochi di magia resi nei minimi dettagli, ottimo cast. Manca però quell’adrenalina nelle sequenze tra un trucco e l’altro che non permette al film di raggiungere voti altissimi. Peccato. Sarà per il terzo (perché ci scommettiamo, ci sarà un terzo).

 

Now You See Me 2
7
Now You See Me 2
  • Voto
    7
Categorie
FeaturedNewsRecensioni
Elisa Torsiello

Inalo la polvere delle sale cinematografiche per poi tossire recensioni.
Un Commento
  • Avatar
    Woody Harrelson in trattativa per "Shock and Awe" – abovetheline.it
    12 Luglio 2016 at 16:42
    Rispondi

    […] i suoi protagonisti Harrelson, vederebbe l’attore statunitense (visto da poco al cinema in Now You See Me 2) lavorare nuovamente insieme al regista di Harry ti presento Sally dopo il biopic dedicato a Lyndon […]

  • Rispondi

    *

    *

    ABOUT US

    CONSIGLIATI

    Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

    Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

    Continua