Ocean’s 8

La nostra recensione di Ocean's 8, il film diretto da Gary Ross con Sandra Bullock e Cate Blanchett
ocean's 8

Non ci sono George Clooney e Brad Pitt in Ocean’s 8, ma la formula del film diretto da Gary Ross non si discosta molto da quella tracciata da Steven Soderbergh nella sua trilogia iniziata nel 2001 con Ocean’s Eleven e finita sei anni dopo con Ocean’s Thirteen.

Sono passati undici anni fino a questo spin-off, mentre sono cinque quelli trascorsi in prigione da Debbie Ocean, sorella di Danny interpretata da Sandra Bullock. Cinque anni dietro le sbarre con un unico obiettivo in mente, quello di derubare il Met Gala ed entrare in possesso di una collana di diamanti dal valore di 150 milioni di dollari. Per farlo Debbie dovrà mettere in piedi una squadra di ladre e truffatrici più o meno credibili, che vanno dall’hacker fino a… fino a chi? È qui che Ocean’s 8 inizia a scricchiolare, quando una scrittura banale e poco efficace finisce per svilire un cast di primo ordine composto da nomi come la già citata Sandra Bullock, Cate Blanchett, Sarah PaulsonHelena Bonham Carter Anne Hathaway.

Tutte troppo impegnate a “fare cose” piuttosto che a far capire al pubblico chi sono, lasciando che sia il film a trasportare i loro personaggi fino alla fine del colpo e della pellicola. Finisce quindi che in un gruppo di otto protagoniste più della metà risultino sbiadite e monodimensionali e che forse, l’unica a non risultare totalmente fastidiosa, è la star svampita interpretata da Anne Hathaway, unico personaggio con un percorso di crescita degno di essere definito tale.

Il resto del gruppo si muove tra una scena e l’altra con fare poco credibile, chiedendo allo spettatore il sacrificio nel credere all’incredibile lì dove nemmeno i film di Soderbergh si erano spinti. Una richiesta che avremmo accolto volentieri se fosse servita a regalarci un buon prodotto, cosa che, purtroppo, Ocean’s 8 non è.

Ocean's 8
6
Ocean's 8
  • voto
    6
Categorie
FeaturedNewsRecensioni
Francesco Martino

Scrivo di cinema e faccio le pubblicità.
Nessun Commento

Rispondi

*

*

CONSIGLIATI

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Continua