Paul W.S. Anderson, da regista di Resident Evil a Monster Hunter

Il regista di Resident Evil adatterà un altro videogioco, sempre della Capcom

Paul W.S. Anderson, concluso il lavoro con la saga di Resident Evil, che arriverà con a gennaio con l’ultimo film, The Final Chapter, ha già conquistato il suo prossimo incarico, e si tratta dell’adattamento sempre di un videogioco, sempre della Capcom: stiamo parlando di Monster Hunter.

Deadline riporta che Anderson, insieme al suo partner della Impact Pictures Jeremy Bolt, abbiano terminato di lavorare ad una sceneggiatura del videogioco sulla quale hanno le mani ben dal 2012. Hanno già elaborato alcune creature e alcuni effetti insieme al presidente della Mr. X, Dennis Berardi, un esperto del settore che li ha già aiutato nella riconversione 3D dell’ultimo Resident Evil.

Ecco di seguito quella che potrebbe essere la trama, o una bozza di trama della pellicola, insieme ad un artwork del film:

Per ogni Mostro, c’è un Eroe. Un uomo ordinario con una carriera fallita alle spalle, scopre di essere il discendente di un antico eroe. Deve viaggiare in un mondo mistico ed allenarsi per diventare un Monster Hunter prima che le creature di quel mondo invadano il nostro.

Paul W.S. Anderson

Monster Hunter è un RPG, franchise della Capcom dal lontano 2004 che bene o male è arrivato su tutte le console in circolazione nel corso degli anni. E’ un videogioco molto popolare in Giappone, dove vestiamo i panni di un personaggio col compito di catturare e uccidere una varietà immensa di mostri per poi diventare il più forte con l’esperienza acquisita.

Paul W.S. Anderson e Jeremy Bolt hanno poi parlato dei loro piani per Monster Hunter:

ANDERSON: Potevamo fare quello che volevamo col film, ma prima siamo andati a parlarne con quelli della Capcom. Per noi era molto importante guadagnarci il loro rispetto.

 

BOLT: Paul ha ragione, ed è questo il motivo per cui Monster Hunter potrà essere il nostro prossimo film. E’ un compito ben più grande di Resident Evil.

 

ANDERSON: E’ il loro orgoglio.

 

BOLT: Ci hanno detto che hanno amato il lavoro di Paul con Resident Evil perchè ha capito lo spirito del gioco e lo ha ampliato. Per questo ora si fidano di nuovo per questo lavoro.

Hanno poi parlato di quanto sia importante il box office Cinese a questo punto:

ANDERSON: Il quarto Resident Evil è stato il primo ad arrivare in Cina.

 

BOLT: Siamo molto speranzosi perchè i giochi della Capcom sono molto popolari in Cina. Lì, Monster Hunter è un bestseller.

Come hanno modificato la mitologia del videogioco in una storia:

ANDERSON: Quello che mi piace di Monster Hunter è che è un mondo incredibilmente bello e immersivo, come un film di Star Wars. Non ci sono personaggi principali, quindi in questo senso lavoreremo come abbiamo fatto col primo Resident Evil. E’ l’approccio migliore.

 

BOLT: Rimangono comunque due film e due generi diversi. Abbiamo trovato il modo di connettere quel mondo giapponese e di portarlo nelle nostre terre americane.

 

ANDERSON: Il personaggio principale sarà un po’ come Neo in Matrix. Catapultato da un momento all’altro in questo mondo parallelo, il mondo di Monster Hunter. E alla fine questi due mondi finiranno per essere uno solo con le creature che invaderanno l’altro.

Sarà un altro franchise?

BOLT: Abbiamo già due film al momento. Gireremo in Cina o in Sud Africa, con un budget simile all’ultimo Resident Evil, circa $50 milioni di dollari.

ANDERSON: Sarà sicuramente un franchise perchè il film inizia nel nostro mondo e poi continua in quello di Monster Hunter, e nell’ultimo atto si torna nel nostro mondo per combattere un’epica battaglia nell’aeroporto di Los Angeles, ma alle fine compaiono altre creature in cerca di vendetta. Quindi sicuramente ci saranno almeno due film.

Anderson e socio sembrano avere già l’idee abbastanza chiare su dove andare a puntare con questa nuova saga videoludica. Staremo a vedere.

 

Categorie
News
Davide Merola

Classe '95. Affamato più di serie tv, ma costantemente perso tra i film anni '80 e quelli del Sundance. Ce la mette tutta per sembrare serio.
Nessun Commento

Rispondi

*

*

ABOUT US

CONSIGLIATI

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Continua