Renegades – Commando d’assalto

La nostra recensione di Renegades - Commando d'assalto, il film diretto da Steven Quale con J.K. Simmons e Sullivan Stapleton
Renegades

Ci sono tanti spunti da cui partire per parlare di Renegades – Commanto d’assalto. Tanti perché il film diretto da Steven Quale straborda di elementi, di situazioni e di personaggi, riuscendo misteriosamente a non farne funzionare nemmeno uno. Siamo in Bosnia nel 1995, un gruppo di Navy SEALS si divide tra missioni piene di carri armati e sparatorie e una vita notturna fatta di bevute e relazioni con le donne del posto. Proprio durante una pausa tra una missione e l’altra, il gruppo viene a conoscenza di un enorme quantità d’oro rubata dai nazisti durante la Seconda Guerra Mondiale e sepolta in una cittadina sommersa da un enorme quantità d’acqua. Recuperare l’oro diventa quindi la nuova missione dei SEALS, pronti tanto a spartirsi il ricavato quanto a destinarne metà alla ricostruzione dei villaggi bosniaci distrutti dalla guerra.

E qui c’è il primo problema di Renegades – Commanto d’assalto, un’anima buonista troppo spesso inserita a forza in una sceneggiatura il cui carattere ricorda da vicino quello di serie televisive come A-Team. Personaggi spacconi e tante buone intenzioni sono infatti i due elementi principali di uno script firmato da un nome eccellente come Luc Besson, ma che nonostante i tentativi di mettere in scena un film “di pancia” in cui tutto accade perché deve accadere, finisce per somigliare ad un lungo episodio di Squadra Speciale Cobra 11. È vero, c’è J.K. Simmons, ma grazie al melenso buonismo che pervade il film ci ritroviamo a dover guardare inermi Terence Fletcher con gli occhi lucidi.

Renegades - Commando d'assalto
5
Renegades - Commando d'assalto
  • 5
Categorie
NewsRecensioni
Francesco Martino

Nato nel 1989 è studente di Giornalismo a Roma Tre. Ha collaborato con Prismo, Vice e Dude Mag. Scrive su Serial Minds e in edicola su Il Mucchio.
Nessun Commento

Rispondi

*

*

CONSIGLIATI

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Continua