Ricchi di Fantasia

La recensione della commedia con Sergio Castellitto e Sabrina Ferilli
Ricchi di Fantasia

La stagione 2018/2019 della commedia italiana riparte da Ricchi di Fantasia, diretto da Francesco Miccichè e scritto assieme a Fabio Bonifacci. I due avevano anche co-diretto Loro Chi? pochi anni fa. I protagonisti sono Sergio Castellitto Sabrina Ferilli. Nel cast figurano anche Matilde GioliPaolo Calabresi Antonio Catania.

La storia di Ricchi di Fantasia è presto detta: Sergio è un ingegnere degradato a manovale, Sabrina fa la sguattera nell’osteria gestita da un burino. I due sono amanti, e sono frustrati perché non hanno quello che serve a liberarsi dalle catene e scappare via: i soldi. Un giorno però arriva una vincita inaspettata, 3 milioni di euro. Sergio molla tutto, prende Sabrina e i due partono per la loro fuga d’amore. Due ostacoli. Il primo: con loro viaggeranno anche la madre e la figlia hippie (con figlio a carico) di lui e il figlio aspirante calciatore e la figlia ossessionata da Downtown Abbey di lei. Il secondo ostacolo: Sergio in realtà non ha vinto niente, è uno scherzo dei suoi colleghi di lavoro.

Questo assortito gruppo di individui parte a bordo di un furgoncino alla Little Miss Sunshine. Destinazione? Puglia. Perché? Perché Sergio ha un trullo. Litigheranno, faranno pace, dormiranno in posti diversi. Il filo conduttore del film è Sergio: per tutto il film la sua unica preoccupazione è non far capire alla famiglia che in realtà sono ancora poveri. Ecco perché il titolo Ricchi di Fantasia.

Quindi il film funziona? Nì. L’idea di un Little Miss Sunshine all’italiana non è malvagia, ma il film non può reggersi solo sulle spalle di Castellitto. Come ne Il Tuttofare lui “se magna” tutto il film. La coppia Castellitto-Ferilli avrebbe fatto più scintille se anche lei fosse stata esplosiva come lo è lui. Il personaggio di Sabrina ricorda quello interpretato dalla stessa Ferilli in Ferie d’Agosto di Virzì, però con meno verve.

E poi: la Puglia è una regione bellissima, fa sempre piacere vederla ripresa, ma sarebbe anche ora di dare almeno una motivazione credibile per ambientare o far finire le storie in Salento. Un road movie non può dirigersi in Puglia solo perché uno dei protagonisti ha un trullo.

Nel bene e nel male è una commedia per un pubblico estremamente generalista, che difficilmente farà faville al box-office ma conquisterà senz’altro il pubblico di Rai 1 quando sarà programmato… fra un paio d’anni.

6
  • 6
Categorie
NewsRecensioni
Emanuele Paglialonga

Classe 1995, autore e sceneggiatore. Mi raccomando con questa cosa del cinema.
Nessun Commento

Rispondi

*

*

CONSIGLIATI

  • il tuttofare

    Il Tuttofare

    C’è un parallelismo abbastanza ovvio tra la storia di Valerio Attanasio e quella di Antonio Bonocore (Guglielmo Poggi), giovane e sventurato protagonista di Il Tuttofare. Un po’ come il praticante...
  • Puoi baciare lo sposo

    Puoi baciare lo sposo

    Giovedì 1 marzo arriva in sala Puoi baciare lo sposo, commedia diretta da Alessandro Genovesi (La peggior settimana della mia vita, Soap opera) e interpretata da Diego Abatantuono, Monica Guerritore, Cristiano Caccamo e sua gomorrità Salvatore Esposito. È...
  • Smetto Quando Voglio - Ad Honorem

    Smetto Quando Voglio – Ad honorem

    Giovedì 30 novembre arriva in sala Smetto Quando Voglio – Ad Honorem, atto finale della trilogia diretta da Sydney Sibilia. Non basterebbe un libro per elencare tutti i motivi per i...
  • the place

    The Place

    Un uomo senza nome si trova tutti i giorni allo stesso posto dello stesso bar. Davanti a lui si alternano una serie di personaggi pronti a sedersi davanti all’uomo misterioso che,...

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Continua