RomaFF13: Beautiful Boy

La nostra recensione di Beautiful Boy, il film con Timothe Chalamet e Steve Carell presentato i concorso alla Festa del Cinema di Roma
beautiful boy

Dopo l’expoloit di Chiamami col mio nome, è naturale attendere ogni nuovo progetto di Timothée Chalamet come una continua prova del nove per il giovane attore. Era quindi più che legittimo aspettare Beautiful Boy con la trepidante attesa di chi, vista la storia raccontata dal film di Felix Van Groeningen, si aspettava qualcosa di più del semplice “compitino”.

La colpa però non è unicamente di Chalamet che, così come Steve Carell, finisce per restituirci una buona interpretazione; piuttosto di un film poco coraggioso, che finisce per riportare il messaggio come una pubblicità progresso.

Tratto dai libri di David e Nic Sheff, Beautiful Boy è il racconto di un rapporto padre e figlio funestato dalla dipendenza dalla droga. Uno, David, è un giornalista freelance amorevole verso il figlio Nic, adolescente brillante finito nel tunnel della dipendenza da metanfetamina. È inutile dirvi che il film si sviluppa come un continuo batti e ribatti tra le due parti, tra David che prova a guarirlo e Nic che delude nuovamente le aspettative del padre. Il problema di Beautiful Boy sta proprio qui, nel non volersi mai sporcare la mani per scendere in territori più scuri, portando a casa un film educato e preciso, impeccabile nello storytelling ma privo di appeal.

Beautiful Boy
6
Beautiful Boy
  • voto
    6
Categorie
NewsRecensioni
Francesco Martino

Scrivo di cinema e faccio le pubblicità.
Nessun Commento

Rispondi

*

*

ABOUT US

CONSIGLIATI

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Continua