I segreti di Wind River

La recensione del thriller con Jeremy Renner ed Elizabeth Olsen
I segreti di Wind River

Nel primo weekend d’aprile in Italia arrivano due perle, due film imperdibili, A Quiet Place, di e con John Krasinski, ed Emily Blunt, e I segreti di Wind River, di Taylor Sheridan, con Jeremy Renner. È stato uno degli ultimi film ad essere prodotto dalla Weinstein Company prima dello scandalo molestie, ed è un thriller su vittime di stupro: ironia della sorte a volte.

Il titolo originale è Wind River, ma in Italia non ci si diverte mai abbastanza a stravolgere il senso o le traduzioni. “I segreti di” sembra rifarsi a Twin Peaks, peccato che l’ambientazione non sia un paese ma una riserva indiana con grandi spazi aperti e montosi. I segreti di Wind River è un thriller sulla neve, un bianco candido e ovattato che permea come cappa asfissiante le vite degli abitanti della riserva.

Fra questi spicca il nostro Jeremy Renner, qui in una performance incredibile: il suo personaggio è Cory Lambert, esperto cacciatore che dovrà aiutare l’agente dell’FBI Jane Banner, interpretata da Elizabeth Olsen (bravissima) a non perdersi fra le tempeste e i ghiacci. I due saranno alle prese con un caso di omicidio, che forse si ricollega a un evento tragico del passato di Lambert.

A scrivere e dirigere c’è Taylor Sheridan, che dopo Sicario Hell or High Water sforna un altro cult, esordendo stavolta anche dietro la macchina da presa. I segreti di Wind River è un thriller psicologico durissimo, che indaga sulle conseguenze della noia in realtà piccole, lontane dai centri abitati. Il risultato, chiaramente, è che gli umani diventano bestie, e forse proprio un cacciatore può arrivare a riportare ordine.

8
  • 8
Categorie
NewsRecensioni
Emanuele Paglialonga

Classe 1995, autore e sceneggiatore. Mi raccomando con questa cosa del cinema.
Nessun Commento

Rispondi

*

*

ABOUT US

CONSIGLIATI

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Continua