Smetto Quando Voglio – Ad honorem

Il terzo capitolo della saga di Sydney Sibilia, dal 30 novembre al cinema
Smetto Quando Voglio - Ad Honorem

Giovedì 30 novembre arriva in sala Smetto Quando Voglio – Ad Honorem, atto finale della trilogia diretta da Sydney Sibilia. Non basterebbe un libro per elencare tutti i motivi per i quali questi tre film hanno ringiovanito, rinvigorito e rivitalizzato il cinema italiano contemporaneo. Dal momento che lo spazio di analisi di una recensione è ancor più limitato, si cercherà di mantenere il focus sul terzo film. Per chi non avesse visto il secondo capitolo, i prossimi paragrafi contengono degli spoiler.

Alla fine di Smetto Quando Voglio – Masterclass, Pietro Zinni (Edoardo Leo) e la sua banda sono finiti ingiustamente in carcere con l’accusa di essere i produttori di SOPOX: tutti credono si tratti di una sostanza stupefacente, e invece è parte della formula del gas nervino. Per inciso: fra i tanti pregi possibili, Masterclass Ad Honorem hanno anche due fra i migliori finali del cinema di questi anni, non soltanto italiano.

Dietro Sopox c’è Walter Mercurio, il villain interpretato da Luigi Lo Lascio: il suo piano è quello di compiere un attentato utilizzando proprio il gas nervino. L’unico a saperlo è Pietro, che dovrà lottare per impedire a Mercurio di compiere il suo piano, ma gli ostacoli non saranno pochi.

Smetto Quando Voglio – Ad Honorem è il capitolo più dark della trilogia: verrà esplorato il passato di Walter Mercurio, ma anche quello del Murena, altro cattivo, presente nel primo Smetto e interpretato ancora una volta da Neri Marcorè.

I flashback sulle backstories di questi personaggi sono talmente ben riusciti (così come tutto il resto del film) che la Masterclass la fanno Sibilia e i co-sceneggiatori Luigi Di Capua e Francesca Manieri al pubblico e agli aspiranti film-maker: è così che bisogna fare cinema in Italia. Sperimentare coi generi, ibridarli, scrivere film come gli americani lavorano alle serie tv, valorizzare gli attori, intrattenere il pubblico. In una parola: crederci.

Tutto questo, senza dimenticare la commedia: in un capitolo ad alto tasso action, il sollievo comico è costituito ancora una volta dalla banda al completo e in grande forma: da Stefano Fresi Paolo Calabresi passando per Libero De RenzoGiampaolo MorelliValerio Aprea e tutti gli altri.
La banda, c’è da dirlo, è più defilata rispetto agli altri capitoli, dal momento che il focus del film sono Pietro Zinni, il Murena e Walter Mercurio, che come lo stesso Sibilia ha dichiarato durante la conferenza dopo la proiezione stampa di Roma costituiscono tre sfumature dello stesso personaggio. Quando vedrete il film capirete l’affermazione.

In aggiunta a tutto ciò, si può chiudere col discorso sociale: la trilogia di Smetto Quando Voglio,possiamo dirlo a gran voce, rende onore alla Commedia all’italiana. Risi, Monicelli, Scola e tutti gli altri sarebbero stati fieri di un lavoro di questo tipo: studiosi e ricercatori abbandonati dallo Stato che mettono su un traffico di stupefacenti, danno la caccia a altri trafficanti e devono sventare un attentato terroristico mentre litigano citando l’Alcesti, cantano Il barbiere di Siviglia e recitano formule chimiche a menadito.

Grazie, Sydney Sibilia.

Smetto Quando Voglio - Ad honorem
8
Smetto Quando Voglio - Ad honorem
  • voto
    8
Categorie
NewsRecensioni
Emanuele Paglialonga

Classe 1995, autore e sceneggiatore. Mi raccomando con questa cosa del cinema.
Nessun Commento

Rispondi

*

*

ABOUT US

CONSIGLIATI

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Continua