Soldado di Stefano Sollima potrebbe essere un prequel?

Da Denis Villeneuve a Stefano Sollima, Soldado continua a far parlare di sè: ma è un sequel nel vero senso della parola?
Soldado

Giusto qualche giorno fa eravamo tornati a parlare di Soldado di Stefano Sollima, continuazione del Sicario di Denis Villeneuve, grazie alle parole dello sceneggiatore Taylor Sheridan, di che temi avrebbe affrontato e di come si è approcciato alla pellicola.

Grazie a Collider, apprendiamo altri retroscena sulla produzione del film, grazie al produttore Basil Iwanyk che ha prima parlato dello script di Sheridan:

“E’ una storia fantastica, è migliore del primo film. E’ un film più grande, più intenso, più disturbante, più emozionante. Esploreremo i personaggi di Josh Brolin e Benicio Del Toro, e penso che il pubblico rimarrà sorpreso da quanto possa essere così contemporaneo questo film, con tutto quello che sta succedendo nella politica del mondo.”

Ha poi parlato del lavoro di Stefano Sollima:

“L’estetica del primo film non sarà abbandonata. Stefano Sollima è stato capace di comprenderla e di espanderla quell’estetica. Se vi è piaciuto il primo film, vi piacerà anche questo. Ci sarà molto spazio per il personaggio di Benicio.”

Iwanyk ha poi spiegato che il personaggio di Emily Blunt non ritornerà non per motivi contrattuali o di agenda piena, ma semplicemente perchè Taylor Sheridan non è riuscito a trovare la giusta via per inserire anche il suo personaggio in Soldado:

“Emily ha fatto un lavoro eccezionale in Sicario, ma Taylor Sheridan si è accorto che non c’era un’altra strada da percorrere per lei in questo film, e ha deciso per il meglio: non inserirla proprio, in questo modo da non avere neanche un collegamento diretto col primo film. Vediamo Soldado come una specie di altro capitolo in questo libro.”

Sembrerebbe quindi che Soldado non dovrà spiegarci perchè manca il personaggio di Emily Blunt, perchè a quanto pare non saremo capaci di capire se stiamo guardando un prequel o un sequel:

“Non avete idea se è prima o dopo gli eventi di Sicario, o se sono passati più di cinque anni. Sostanzialmente non ci sono indizi per capirlo. Non si fa nessun riferimento a Sicario, quindi non sapete in che tempo questa storia accade, perchè è una storia sui personaggi. E vogliamo che il pubblico si colleghi con quei personaggi.”

Sicuramente questo pone il film di Stefano Sollima sotto una luce tutta nuova e sicuramente lo rende ancora più interessante. La produzione di Soldado comunque dovrebbe terminare a breve: ricordiamo che nel cast ritornano Benicio Del Toro e Josh Brolin, mentre le new entry sono Matthew ModineCatherine Keener.

Categorie
News
Davide Merola

Classe '95. Affamato più di serie tv, ma costantemente perso tra i film anni '80 e quelli del Sundance. Ce la mette tutta per sembrare serio.
Nessun Commento

Rispondi

*

*

ABOUT US

CONSIGLIATI

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Continua