Songbird: Michael Bay produrrà un film girato durante il lockdown

Le riprese partiranno tra cinque settimane a Los Angeles...
songbird

Adam Goodman e Michael Bay uniranno le loro forze per produrre Songbird, un thriller su una pandemia girato interamente a Los Angeles durante il lockdown. Le riprese partiranno infatti tra cinque settimane, diventando così il primo film ad iniziare la produzione dall’inizio della pandemia negli Stati Uniti.

Al momento il regista Adam Mason (Into The Dark), autore dello script con Simon Boyes, sta lavorando con il cast in remoto, mentre ancora non è chiaro come la produzione riuscirà a partire mentre i sindacati faticano ad approvare un protocollo per le nuove normative di sicurezza. Secondo Deadline la produzione avrebbe comunque già mostrato i suoi piani ai sindacati, pronunciatisi in modo favorevole sul via libera alle riprese.

Vicino allo spirito di film come Paranormal Activity e Cloverfield, Songbird sarà ambientato due anni nel futuro. La pandemia non è scomparsa, ma anzi è peggiorata mentre il virus continua a mutare. Non ci saranno elementi sovrannaturali o fantascientifici, piuttosto saranno presenti teorie del complotto a sfondo governativo.

Durante le riprese gli attori non si troveranno mai insieme nella stessa stanza nel rispetto del distanziamente sociale. Ogni scena verrà preparata in anticipo dall’intera crew e non ci saranno mai momenti di “faccia a faccia” tra i protagonisti.

Categorie
News
Francesco Martino

Scrivo di cinema e faccio le pubblicità.
Nessun Commento

Rispondi

*

*

ABOUT US

CONSIGLIATI

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Continua