Stan Lee: scontro social tra Armie Hammer e Jeffrey Dean Morgan sulle foto postate dai colleghi

Al centro della discussione ci sono le foto condivise da molte star di Hollywood per salutare Lee
spawn secondo stan lee

Nonostante i lutti servano a riflettere, sembra che qualcuno abbia colto l’occasione per creare l’ennesima polemica social. Stiamo parlando di Armie Hammer, l’attore protagonista di Chiamami col tuo nome che ha voluto criticare quanto fatto dai suoi colleghi per commemorare la scomparsa di Stan Lee.

Tramite il suo profilo Twitter, Hammer ha commentato in modo polemico la scelta fatta dalle molte star di Hollywood che avevano voluto omaggiare la memoria di Lee condividendo delle foto che le ritraevano insieme. Il tweet, poi rimosso, recitava quanto segue: “Sono così toccato da tutte le celebrità che hanno condiviso delle foto di loro stessi insieme a Stan Lee… non c’è modo migliore di commemorare una leggenda assoluta se non caricando una tua fotografia.”

Insomma, Hammer non le ha certo mandate a dire, scatenando un prevedibile polverone che, oltre ad una moltitudine di utenti comuni, ha attirato l’attenzione anche di uno dei colleghi citati nel suo tweet, Jeffrey Dean Morgan. L’attore ha risposto ad Hammer con lo stesso tono: “Sembra proprio che tu abbia trovato il modo di usare il lutto degli altri per attirare l’attenzione su di te. Sembri proprio un vero cretino.”

Entrambe le parti hanno poi cancellato i loro messaggi, probabilmente dopo essersi resi conto di una situazione fuori luogo. Ricordiamo che molte celebrità di Hollywood e del mondo dei fumetti hanno voluto omaggiare Stan Lee, condividendo online foto (purtroppo per Hammer) e ricordi del papà di Spider-Man. In particolare, la Marvel ha realizzato un emozionante tributo video.

 

 

 

 

Categorie
News
Francesco Martino

Scrivo di cinema e faccio le pubblicità.
Nessun Commento

Rispondi

*

*

ABOUT US

CONSIGLIATI

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Continua