Star Wars Day: la California dichiara il 4 Maggio festa ufficiale

Giusto per farvi capire l'importanza della saga...
star wars ix

In occasione dell’apertura a Disneyland della nuova fantastica attrazione dedicata alla saga di George Lucas, lo Stato della California ha dichiarato il 4 maggio, giorno dello Star Wars Day, festa ufficiale del calendario.

Da sempre, proprio in tale data, si festeggia in tutto il mondo la celebrazione dell’iconico franchise. L’avvenimento deve le sue origini al curioso gioco di parole tra “May the Force be with you” e il conseguente “May the 4th be with you”.

Come scrive La Repubblica: “Nella risoluzione presentata dal deputato democratico Tom Daly si afferma che l’attrazione a tema realizzata nel parco, Star Wars Galaxy Edge, sarà “la più grande della storia di Disneyland” in California e potrebbe portare alla città di Anaheim introiti fiscali annuali per ben 14 milioni di dollari. Per di più, sempre secondo il deputato Daly, è giusto onorare la Disney perché avrebbe contribuito “da decenni alla qualità della vita delle persone in California”.

Ecco il tweet ufficiale:

Intanto vi ricordiamo che in The Rise of Skywalker, nono episodio della saga, torneranno Daisy Ridley, Adam Driver, John Boyega, Oscar Isaac, Lupita Nyong’o, Domhnall Gleeson, Kelly Marie Tran, Joonas Suotamo e Billie Lourd. I nuovi ingressi includono Naomi AckieMatt Smith, Dominic Monaghan Richard E. Grant. Insieme a loro troveremo i veterani Mark Hamill (Luke Skywalker), Anthony Daniels (C-3P0) e Billy Dee Williams (Lando Calrissian). Carrie Fisher, scomparsa nel dicembre 2016, tornerà grazie ad alcune scene mai utilizzate di Star Wars: Il Risveglio della Forza.

J.J. Abrams, intervistato dopo la chiusura del panel alla Star Wars Celebration di Chicago, ha confermato la presenza di Ian McDiarmid nel film, senza tuttavia svelare che ruolo avrà all’interno della storia. Il regista ha inoltre rivelato ad IGN di aver consultato George Lucas in persona per capire come utilizzare al meglio Palpatine. Secondo alcuni, addirittura, sarebbe stato proprio il creatore della saga a suggerirne il ritorno. Ecco le parole di Abrams:

Questo film è stato una vera e propria sfida, prendere otto film e dare una conclusione a tre trilogie. Dovevamo capire bene quale fosse il cuore della storia, il tema più importante. Abbiamo parlato tra di noi e abbiamo incontrato anche George Lucas prima di scrivere la sceneggiatura. Il materiale è vasto e per forza di cose ci siamo chiesti come potevamo concluderlo. Deve funzionare come film a sé stante, deve essere sorprendente, divertente e comprensibile”.

John Williams comporrà ancora una volta la colonna sonora.

L’uscita italiana di Star Wars: The Rise of Skywalker è fissata per il 18 dicembre 2019

Qui il primo teaser. 

Categorie
News
Claudia Bighi

Redattrice, Ufficio Stampa e Gestione Social per ATL, su cui scrive e sdrammatizza. Dal 1990 abusa di pasticche di Cinema ma ha sempre rifiutato il rehab.
Nessun Commento

Rispondi

*

*

ABOUT US

CONSIGLIATI

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Continua