Star Wars: i prossimi film continueranno ad uscire in sala e non in esclusiva per Disney+

Bob Iger mette un punto sui dubbi intorno al futuro della saga
Star Wars

Tra non molto Disney+, la piattaforma streaming online della Casa di Topolino, entrerà nelle nostre vite. In essa, come sappiamo, verranno contenuti tutti i classici d’animazione, tutti i film del Marvel Cinematic Universe, tutti film di Star Wars compresa la serie live-action The Mandalorian diretta da Jon Favreau. Sull’onda di questo entusiasmo (per lo più economico) in molti si stanno chiedendo se i futuri progetti della saga debutteranno direttamente sul servizio streaming, senza passare dalla sala. Un po’ come fatto da Netflix per Bright e Mowgli. Bob Iger, CEO della Disney, ci tiene a smentire il tutto:

“Non faremo mai un film di Star Wars per questa piattaforma. Quando hai pellicole che incassano 200 milioni di dollari in un weekend c’è indubbiamente un valore aggiuntivo. Ci piace. E comunque alla fine i film che faremo finiranno in Disney+”.

Vi ricordiamo che Star Wars: Episodio IX arriverà nelle sale di tutto il mondo il prossimo dicembre. Ad eccezione del regista e del cast principale poco si sa intorno al capitolo conclusivo della trilogia sequel. Il set è blindatissimo e finora niente è trapelato da esso: zero immagini, zero teaser, zero leak. L’hype è inenarrabile e il mistero più grande gira intorno al titolo, Ma quando lo scopriremo? L’Hollywood Reporter ha teorizzato, verosimilmente, qualche data.

Il titolo di Star Wars: Episodio VIII (Gli Ultimi Jedi) è stato rivelato il 23 gennaio 2017. Appare del tutto probabile che Disney e Lucasfilm vogliano ripercorrere le medesime strategie di marketing, quindi potremmo finalmente avere risposte in meno di un mese. Altre ipotesi, invece, puntano tutto su uno spot trasmesso durante il prossimo Super Bowl del 3 febbraio.

Su Reddit sono apparsi numerosi rumor intorno al titolo effettivo e lo stesso Hollywood Reporter ha lanciato qualche idea: The Knights of RenThe Ashes of the EmpireThe Rising Tyranny, e A Spark of Hope. Lo scopriremo presto.

Nel film torneranno Daisy Ridley, Adam Driver, John Boyega, Oscar Isaac, Lupita Nyong’o, Domhnall Gleeson, Kelly Marie Tran, Joonas Suotamo e Billie Lourd. I nuovi ingressi includono Naomi AckieMatt Smith, Dominic MonaghanRichard E. Grant. Insieme a loro troveremo i veterani Mark Hamill (Luke Skywalker), Anthony Daniels (C-3P0) e Billy Dee Williams.  Carrie Fisher, scomparsa a dicembre del 2016, tornerà grazie ad alcune scene mai utilizzate di Star Wars: Il Risveglio della Forza.

L’uscita del film è fissata per il 20 dicembre 2019. John Williams comporrà ancora una volta la colonna sonora. Paul Inglis, recentemente al lavoro su Blade Runner 2049, si occuperà delle scenografie. Le riprese del film dovrebbero partire a fine luglio sotto la direzione di J.J. Abrams.

Fonte: Collider

Categorie
News
Claudia Bighi

Redattrice, Ufficio Stampa e Gestione Social per ATL, su cui scrive e sdrammatizza. Dal 1990 abusa di pasticche di Cinema ma ha sempre rifiutato il rehab.
Nessun Commento

Rispondi

*

*

ABOUT US

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Continua