Studi Warner evacuati per un incendio, Clint Eastwood: “Tutto bene, lavoriamo”

Il regista sta finendo i lavori su Richard Jewell...
Clint Eastwood the 15 the mule the ballad of richard jewell studi warner

Un incendio rinominato Barham Fire ha colpito alcune decine di ettari di su una collina situata dietro la Warner Bros. e gli Universal Studios. Durante le operazioni per domande le fiamme, i pompieri hanno fatto evacuare preventivamente gli studios della Warner Bros., trovando però l’opposizione di Clint Eastwood.

La singolare storia è stata raccontata direttamente dal figlio del regista, Scott, attraverso un post sul suo profilo Instagram: “Questo è di qualche ora fa. La sicurezza ci ha detto di evacuare lo studio. Ma mio padre di 89 anni ha risposto: “No, stiamo bene. C’è del lavoro da fare”, poi è tornato detro e abbiamo visto il suo nuovo film Richard Jewell. Come diretto lui, torna al lavoro e stai zitto. Storia vera. Comunque era sabato.”

Come specificato anche da Scott Eastwood, suo padre Clint sta ultimando i lavori per il suo nuovo film, Richard Jewell. Nel cast del film troviamo Paul Walter HauserSam RockwellOlivia WildeJon Hamm e Kathy Bates.

Di seguito la sinossi:

Nel 1996, mentre lavorava come guardia di sicurezza ai Giochi Estivi, Jewell ha scoperto uno zaino contenente alcune bombe, dando l’allarme e facendo sgomberare la zona. Tuttavia la bomba esplose, uccidendo una persona e ferendone altre. Ritenuto un eroe, Jewell divenne presto un sospetto per l’FBI. L’opinione pubblica lo ritrasse come un poliziotto sovrappeso e fallito, fin troppo attaccato alla madre. Scagionato dalle accuse, Jewell non riuscì mai liberarsi dai fantasmi di quanto successo, finendo per morire nel 2007 per alcuni problemi di salute dovuti al peso.

Categorie
News
Francesco Martino

Scrivo di cinema e faccio le pubblicità.
Nessun Commento

Rispondi

*

*

ABOUT US

CONSIGLIATI

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Continua