Suspiria, Dario Argento boccia il film di Luca Guadagnino: “Non mi ha soddisfatto”

Il maestro del brivido torna a parlare della nuova versione diretta dal regista di Chiamami col tuo nome
dario argento suspiria

Che a Dario Argento il Suspiria di Luca Guadagnino non fosse piaciuto lo avevamo già capito qualche mese fa dopo la proiezione a Venezia, in cui disse: “Il mio stile aveva una ferocia e una grinta che il remake non ha. L’horror è una questione interiore, dipende da quello che hai dentro”. Qualche giorno fa, il maestro del brivido è intervenuto durante una puntata di Un Giorno da Pecora e ha ribadito il suo giudizio nei confronti del film che, lo ricordiamo, non è un remake ma una nuova versione:

“Sì, ho visto la riedizione, il remake del mio film. Non mi ha entusiasmato, ha tradito un po’ lo spirito del film originale. C’è poca paura, non c’è musica. La celebrazione del potere femminile era il tema anche del mio film, con protagoniste tutte femmine. […] Non esprimo un voto, non sono un professore. Ma il film non mi ha molto soddisfatto. …così così. […] È una pellicola raffinata, da persona fine, come Guadagnino. […] Guadagnino fa bei tavoli, belle tende, bei piatti, tutto bello…”

Cosa ne pensate? Siete d’accordo? Ditecelo nei commenti!

Ecco qui la sinossi del film di Guadagnino:

Il candidato all’Oscar® Luca Guadagnino (Chiamami col tuo nome) dirige una versione inquietante e visionaria del classico horror del 1977, Suspiria. In questo scioccante horror psicologico, l’ambiziosa danzatrice americana Susie Bannion arriva a Berlino negli anni ’70 con la speranza di entrare nella rinomata Compagnia di Danza Helena Markos. Già dalla prima prova, Susie, col suo talento, sbalordisce la famosa coreografa Madame Blanc, guadagnandosi il ruolo da prima. Olga ha un crollo emotivo e accusa le “Madri” che dirigono la compagnia, di essere delle streghe. Prima che possa fuggir via, però, viene catturata e torturata da una forza misteriosa, legata in qualche modo alla danza di Susie… Durante le prove per l’esibizione finale “Volk”, Susie e Madame Blanc si avvicinano sempre di più, rivelando come l’interesse di Susie per la compagnia vada oltre la danza. Nel frattempo un anziano psicoterapeuta, il dottor Klemperer, cerca di svelare i segreti più oscuri della compagnia con l’aiuto di Sara, un’altra ballerina, che esplorerà i sotterranei della scuola dove l’attenderanno atroci scoperte…

La protagonista Dakota Johnson (Cinquanta sfumature) veste i panni di Susie Bannion. Nel cast di Suspiria troviamo anche Tilda Swinton (Doctor StrangeIo Sono l’Amore), Mia Goth (La Cura del Benessere) e Chloë Grace Moretz (Kick-Ass)Jessica Harper, apparsa nel film di Dario Argento, ha avuto invece un cammeo. Tilda Swinton figura in tre ruoli diversi. Lo script è di David Kajganich.

Qui la nostra recensione del film direttamente dall’ultima edizione del Festival di Venezia

Categorie
News
Claudia Bighi

Redattrice, Ufficio Stampa e Gestione Social per ATL, su cui scrive e sdrammatizza. Dal 1990 abusa di pasticche di Cinema ma ha sempre rifiutato il rehab.
Nessun Commento

Rispondi

*

*

ABOUT US

CONSIGLIATI

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Continua