The Big Sick

La recensione della commedia basata sulla vita del comico Kumail Nanjiani
The Big Sick

The Big Sick porta sul grande schermo la vita dello stand up comedian Kumail Nanjiani (Silicon Valley) e la sua storia: come ha conosciuto la sua futura moglie e come ha sconfitto le barriere culturali imposte dai genitori pakistani. Nell’era Trump il film diretto da Michael Showalter e prodotto da Judd Apatow (regista di 40 Anni Vergine, Molto Incinta, e la serie Netflix Love) trova il suo posto in un mix perfetto tra commedia romantica e critica sociale.

Kumail scrive la sceneggiatura a quattro mani con la sua vera moglie moglie Emily V. Gordon (che nel film di Showalter è interpretata dalla carinissima e bravissima Zoe Kazan) dividendo la storia tra gli spettacoli di Kumail, il ricovero di Emily e la redenzione finale per la coppia.

Sicuramente il punto più forte della pellicola è quello in cui Emily viene ricoverata e messa in coma per stabilizzare una brutta infezione ai reni, e in questo frangente di film viene fuori tutta la capacità di raccontare (ma soprattutto di saper recitare) una grande storia da parte di Kumail Nanjiani. Una storia che, ricordiamolo, rimane comunque una commedia romantica. Un’etichetta che non ferma The Big Sick dal raccontare ed analizzare anche la società americana che gli sta attorno (quella che lo ha “accolto”) e la società pakistana (quella che in america ce lo ha portato) quella dei suoi genitori e delle loro imposizioni culturali e dei matrimoni combinati.

E così c’è il bicchiero mezzo vuoto dei conflitti e della relazione con Emily, ma c’è anche quello mezzo pieno, anzi pienissimo, con una storia che in fondo era già scritta (meglio dire vissuta) e che si conclude con il migliore dei lieti fini.

The Big Sick
7
The Big Sick
  • 7
Categorie
NewsRecensioni
Davide Merola

Classe '95. Affamato più di serie tv, ma costantemente perso tra i film anni '80 e quelli del Sundance. Ce la mette tutta per sembrare serio.
Nessun Commento

Rispondi

*

*

ABOUT US

CONSIGLIATI

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Continua