The Report – La Recensione

La recensione del film con Adam Driver in sala dal 18 novembre e dal 29 novembre su Prime Video...
The Report
Courtesy of Sundance Institute

Nel marasma generale delle uscite di questa settimana, arriva in sala per soli tre giorni The Report di Scott Z. Burns con protagonista Adam Driver, a un mese dall’inizio della Festa del Cinema (di cui questo film era uno degli eventi di pre-apertura) e a pochi giorni dall’inizio del Torino Film Festival.
Il film è scritto e diretto da Burns, sceneggiatore di fiducia di Steven Soderbergh (qui in veste di produttore). Nel cast figurano anche Annette Bening e Jon Hamm.

Non ha niente a che fare con la Gabanelli questo The Report: le inchieste non sono di una troupe di Rai 3 bensì di un membro del Senato americano, Daniel Jones (Driver) che indaga sui metodi non propriamente ortodossi utilizzati dalla CIA per la detenzione e gli interrogatori dei sospetti e dei potenziali terroristi nel periodo immediatamente successivo agli attacchi terroristici dell’11 settembre 2001. Prima vi poniate la domanda, vi rispondiamo già noi: il film è ispirato a fatti realmente accaduti.

The Report segue la lunga inchiesta di Jones, durata circa una decina d’anni, e va avanti e indietro nel tempo, mostrando allo spettatore attraverso dei flashback (e capirete che sono dei flashback non solo per la diversa ambientazione ma perché la fotografia è… diversa, più calda) come effettivamente gli agenti CIA e dei ciarlatani loro consulenti torturassero anche gente che con gli attentati non aveva nulla a che fare. Quei metodi così brutali non portarono mai a un nulla di fatto.

Il film è estremamente manicheo e si perde nelle infinite ramificazioni burocratiche e legislative relative al caso. Viene richiesto allo spettatore uno sforzo di concentrazione per non perdere il filo della storia. È un film di impianto molto documentaristico, pur essendo di finzione: uno spettatore dunque poco interessato all’argomento troverebbe ben poco di attraente, al di là delle buone performance di Driver o di Annette Bening.

Ci sono altissime probabilità che perderete la release cinematografica data la scarsa distribuzione. È buffo come questo film sia in sala negli stessi tre giorni di Marriage Story. Povero Adam Driver: gli servirà Star Wars per una lunga tenuta. Intanto, The Report arriverà su Prime Video a fine novembre… Ma forse è meglio se recuperate il film dell’altra parrocchia.

Categorie
NewsRecensioni
Emanuele Paglialonga

Classe 1995, autore e sceneggiatore. Mi raccomando con questa cosa del cinema.
Nessun Commento

Rispondi

*

*

ABOUT US

CONSIGLIATI

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Continua