Triple Frontier

La recensione del nuovo "originale Netflix" con Ben Affleck, Oscar Isaac e Charlie Hunnam...
Triple Frontier

Bisogna davvero ringraziare Netflix questa volta per aver salvato dall’oblio questo film che, senza l’aiuto del colosso dello streaming, non avrebbe visto la luce. Scritto da Mark Boal, socio di Kathryn Bigelow (The Hurt Locker, Zero Dark Thirty), Triple Frontier doveva originariamente essere diretto proprio da lei – e si vede – ma è passato alla fine tra le mani di J. C. Chandor (Margin Call, All Is Lost, 1981: Indagine a New York) e la cosa non ci dispiace affatto, perchè questa pellicola, prima di essere un “originale Netflix”, è un film di J. C. Chandor.

Questo significa che con lui arriva tutto il suo stile perfezionista, che costruisce un ritmo ben studiato: Triple Frontier si prende i suoi tempi infatti per arrivare alla famosa rapina (nucleo centrale della trama) e in maniera metodica arrivano poi tutte le conseguenze che un evento del genere può scatenare nel gruppo di protagonisti.

E che protagonisti! Ben Affleck ha quel viso minimalista da Gone Girl che gli si addice tanto; Oscar Isaac gli tiene testa – ma lo supera anche – e persino Charlie Hunnam e Pedro Pascal non hanno nulla da invidiare ai loro colleghi. Personaggi che trasformano Triple Frontier in un dramma di confronti e scontri, dove la tensione è perfettamente visibile e quando arriva, arriva lentamente e letale.

La firma di Chandor, il perfezionista, che ha tra le mani un action, lo trasforma in una metafora sull’avarizia, e poi ancora in un film sui rapporti fraterni. Senza mai rallentare un attimo.

Categorie
NewsRecensioni
Davide Merola

Classe '95. Affamato più di serie tv, ma costantemente perso tra i film anni '80 e quelli del Sundance. Ce la mette tutta per sembrare serio.
Nessun Commento

Rispondi

*

*

ABOUT US

CONSIGLIATI

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Continua