Un Lupo Mannaro Americano a Londra: al via il remake

Il remake sarà scritto e diretto da Max Landis, figlio del regista della pellicola originale
Un Lupo mannaro americano a londra

Quello che circolava da tempo come rumour, ha trovato l’ufficialità: Un lupo mannaro americano a Londra capolavoro di John Landis sarà l’ennesimo film a conoscere la via del remake. Tale processo di riadattamento rimarrà comunque in famiglia, dato che verrà rifatto da suo figlio Max Landis, nelle vesti sia di regista che sceneggiatore. A produrre l’opera sarà invece Robert Kirkman, noto ai più per aver creato la serie cult The Walking Dead, insieme al socio David Albert della Skybound Entertainment. John Landis farà da produttore esecutivo.

Landis non è nuovo al mondo del cinema; tutt’altro. Col tempo si è infatti costruito una solida carriera prima come sceneggiatore, scrivendo serie TV come Chronicle, American Ultra e di recente Dirk Gently’s Holistic Detective Agency, tratta dai romanzi di Douglas Adams, e di film, come Bright, prossimo film di David Ayer con Will Smith, e in parte il film dei Power Rangers.

Un Lupo Mannaro Americano a Londra si è aggiudicato nel corso degli anni il giusto riconoscimento a caposaldo del cinema. Per chi non avesse mai avuto l’occasione di vederla, l’opera di John Landis (proiettata di recente anche all’ultima Mostra del cinema di Venezia, nella sezione “Venezia Classici”), segue le vicende del giovane Jack (Griffin Dunne) il quale, dopo essere stato morso da un lupo mannaro, si rende conto di essere a sua volta diventato un licantropo, trasformandosi così nelle notti di plenilunio, in mostro sanguinario.

Non ci resta che aspettare e vedere se l’operato di Max Landis sarà all’altezza di quello del padre.

Fonte: Variety

Categorie
News
Elisa Torsiello

Inalo la polvere delle sale cinematografiche per poi tossire recensioni.
Nessun Commento

Rispondi

*

*

ABOUT US

CONSIGLIATI

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Continua