Wonder Woman 2: Gal Gadot pronta a rinunciare al ruolo dopo le accuse rivolte al produttore Brett Ratner

L'attrice potrebbe rinunciare al suo contratto con la Warner Bros. se lo studio non interromperà i suoi rapporti finanziari con il produttore
Wonder Woman

Hollywood travolta dagli scandali sessuali. A difendere le rivendicazioni delle donne che hanno denunciato le molestie, si è schierata Gal Gadot che potrebbe rinunciare al suo ruolo da protagonista in Wonder Woman se la Warner Bros. non dovesse prendere al più presto provvedimenti nei confronti del produttore Brett Ratner, co-finanziatore del primo film, accusato pesantemente da numerose colleghe.

Come riportato da Page Six, Gal Gadot avrebbe dato allo studio un vero e proprio ultimatum, affermando di voler rinunciare al contratto non solo per il sequel, ma anche per le prossime produzione DC, inclusi Flashpoint, e la seconda parte di Justice League.

Il contratto originale dell’attrice con la Warner Bros. prevedeva inizialmente solo tre pellicole – Batman v Superman: Dawn of Justice, Wonder WomanJustice League – ed è stato ampliato successivamente in seguito al successo riscosso dallo standalone dedicato all’eroina.

La Warner Bros. però ha dichiarato di aver già interrotto i rapporti con Ratner, nonostante non sia ancora chiaro se la sua società continuerà a finanziare la realizzazione dei prossimi film anche senza di lui. Parliamo di cifre molto alte, e di una lista più ampia di progetti: The Disaster ArtistReady Player OneAquamanThe Lego Movie 2Godzilla: King of the MonstersShazam!The Billion Brice RacesCyborg e Green Lantern Corps.

La perdita di Gal Gadot potrebbe aprire uno scenario catastrofico per lo studio, soprattutto in relazione alla concorrenza con la Marvel, che solo Wonder Woman è stata in grado di reggere.

Categorie
News
Martina Amantis

Ryan Gosling is my husband
Nessun Commento

Rispondi

*

*

ABOUT US

CONSIGLIATI

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy Read More, dove trovi maggiori informazioni e anche indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza dei cookie, anche di terze parti, necessari al corretto funzionamento e secondo le finalità illustrate nella Privacy Policy, dove trovi maggiori informazioni e le indicazioni su come eventualmente negare il consenso a tutti o alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Continua